Pitta “mpigliata”

la Patria della pitta “mpigliata” è San Giovanni in Fiore Comune della provincia di Cosenza, per la preparazione delle mie pitte mi sono avvalsa dei preziosi  suggerimenti della mia amica “Maria “Sangiovannese DOC , il risultato è quello che vedete…in questo periodo Natalizio a San Giovanni tutte le signore sono impegnate nella preparazione di questo dolce, si riuniscono e ne preparano in quantità industriali…vi assicuro che in casa c’è un profumo inebriante e sono strabuone!

Pitta da postare

Ingredienti per 10/12 persone:

750 gr  circa di farina 00 

250 ml di olio extra vergine di oliva

250 ml di arancia spremuta

250 ml di vermouth

250 gr di zucchero semolato

q.b. di cannella e chiodi di garofano

Per il ripieno:

500 gr di uva sultanina

500 gr di noci sgusciate

Coktail di liquori:

Maraschino, Sambuca, Strega, cointreau,   rum, mandarinetto o arancello

250 gr di zucchero

q.b. di cannella e chiodi di garofano

Miele q.b. io ho usato il MIllefiori

Preparazione:

Prepariamoci il ripieno:

In una ciotola mettiamo l’uvetta precedentemente messa a bagno e asciugata con un canovaccio, le noci sgusciate e tagliate grossolanamente , lo zucchero, q.b. di cannella e chiodi garofano e il cocktail di liquori, mescoliamo il tutto e lasciamo riposare.

 

1

2

In una ciotola capiente versiamo la farina  , i chiodi di garofano e la cannella e teniamo da parte, in un pentolino facciamo intiepidire il succo d’arancia insieme all’olio e allo zucchero e mescoliamo fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto, dopodiché lo versiamo nella farina e impastiamo il tutto fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo

4

3

ricaviamo dei panetti e copriamoli con un canovaccio per non farli asciugare in superfice.

5

Con il matterello stendiamo il primo panetto fino ad ottenere una sfoglia molto sottile

6

 

poi con il tagliapasta ricaviamo delle strisce di egual misura, spennelliamole con l’olio io di oliva e spolverizziamo le strisce con zucchero semolato

Striscia

Adagiamo su ogni striscia il ripieno preparato in precedenza e ripieghiamola su se stessa e arrotoliamo fino ad ottenere dei cerchi a forma di roselline

 

9

 

10

 

11

sistemiamole una acconto  all’altra su di una teglia da forno.

Procediamo nello stesso modo con i rimanenti panetti.

In  tempi antichi si dava una forma diversa alle pitte tipo un salame che poi veniva tagliato  a fette.

Forno a 150° per circa 1 ora fino a quando non saranno dorate, la cottura dipende dal forno, dobbiamo fare attenzione a farle cuocere all’interno.

12

131415I

Una volta cotte spennelliamo con il Miele leggermente intiepidito.

Pitta da postare

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...