Peperoncini sott’olio (ricetta calabrese)

Preparare i peperoncini sott’olio con il raccolto di una delle mie piante che curo con amore in quanto amante del  Peperoncino…è una grande sosddisfazione…questa ricetta è della mia mamma, antica e semplice da realizzare, da gustare su qualsiasi piatto tutto l’anno!

pep-sottolio2

Ingredienti:

Peperoncini  ( i miei Acapulco Red)

olio extra verfine di oliva q.b.

aceto di vino bianco

sale q.b.

Preparazione:

Appena raccolti dalla pianta (se questo non è possibile naturalmente li compriamo) laviamo i peperoncini, asciughiamoli e mettiamoli in una scolapasta cosparsi di sale, mettiamo sopra un piattino con un peso sopra in modo tale da fare scolare l’acqua lasciamoli cosi una  notte intera. Il  giorno dopo li strizziamo bene (naturalmente usiamo per queste operazioni dei gunti in lattice), li tagliamo a pezzettini e li riponiamo in un contenitore coperti di aceto, per tutta la notte, sterilizziamo nel frattempo i vasetti. Il giorno dopo li ristrizziamo e li poniamo nei barattoli di vetro colmi di olio chiudiamoli e poniamoli in luogo fresco. Per avere un olio gustoso e piccante devono trascorrere almeno 15 giorni dalla preparazione. Ogni qualvolta useremo l’olio piccante aggiungeremo dell’altro olio.

img_0198

peperoncini

N.B. Per questa ricetta non do le dosi perchè ci si regola a seconda dei vasetti che si vogliono preparare.

 

Annunci

Parmigiana di verdure estive grigliate

Piatto ricco, colorato, salutare e che dire della sua bontà…approfittiamo delle ultime verdure estive per realizzare questa parmigiana da servire anche come secondo piatto!

parmigiana-di-verdure1

Ingredienti per 4 persone:

2 melanzane medie

2 zucchine medie

2 patate medie

2 peperoni medi rossi e gialli

2 pomodori medi

basilico

200 gr di mozzarella

150 gr di parmigiano gtattugiato

pangrattato q.b.

sale e pepe q.b.

olio extra vergine di oliva

Preparazione:

Laviamo le patate, sbucciamole, tagliamole a rondelle e sbollentiamole per 5/6 minuti in acqua salata e teniamole da parte, nel frattempo laviamo e tagliamo anche le verdure. grigliamole e regoliamole di sale, tagliamo la mozzarella  e fetttine. Ora possiamo comporre la nostra parmigiana, sul fondo di una teglia da forno spolverizziamo un pò di pangrattato e un filo d’olio, primo stato di pomodori, mozzarella, parmigiano, pepe e filo d’olio, continuiamo così alternando le verdure e terminiamo con uno strato di melanzane, parmigiano, basilico e filo d’olio. Forno a 180/200° per 15/20 minuti fino a quando non dorerà e la mozzarella filerà.

picmonkey-collage1picmonkey-collage2

Crostata ai frutti di bosco con crema pasticcera alla vaniglia

Preparare la crostata con i frutti di bosco  di stagione è straordinario, per non parlare delle loro infinite proprità benefiche…la crema pasticcera alla vaniglia è il tocco magico che conferisce al dolce  morbidezza e profumo !

crostata-ai-frutti-di-bosco1

Ingredienti:

Per la frolla la ricetta la trovi

QUI

Per la crema pasticcera alla vaniglia la ricetta la trovi

QUI

1 vaschetta di frutti bosco

1 vaschetta di ribes per decorare

foglioline di menta

zucchero a velo q.b.

1 cucchiaio di zucchero semolato 

1 bicchierino di liquore al bergamotto (o limoncello)

gelatina spray

Preparazione:

Dopo aver fatto riposare la frolla per almeno mezz’ora in frigo la stendiamo nella nostra teglia, prepariamo un guscio con il bordo alto così potrà contenere tutta la crema e frutti di bosco, prepariamo anche la crema e teniamola da parte coperta con della pellicola per non far formare la crosticina. Laviamo i frutti di bosco e dopo averli asciugati poniamoli in una ciotola con lo zucchero semolato e il bicchierino di liquore al bergamotto. Una volta pronto il guscio di frolla riempiamolo con la crema alla vaniglia e disponiamo sopra i frutti di bosco sgocciolati, decoriamo con i grapppoli di ribes e le foglioline di menta. Terminiamo la crostata con la gelatina e una spolverata di zucchero a velo.

 

picmonkey-collage1

 

img_0131-frurri-di-b

Pomodorini secchi sott’olio alla Calabrese

I pomodorini sott’olio sono un classico della nostra Calabria, in estate quando i pomodori sono nella loro piena maturazione e il sole è cocente si tagliano a metà,  si salano e si mettono ad essiccare su delle reti, la sera si riportano in casa, l’operazione viene ripetuta fino a quando non saranno ben secchi, ci vorranno almeno dagli 8 a 10 giorni,se non si ha questa possibilità si comprano gia essiccati, la procedura di preparazione è sempre uguale. Averli in casa tutto l’anno ci da la possibilità di preparare delle buonissime ricette di primi piatti, secondi e antipasti originali e sfiziosi.

pom

Ingredienti:

Pomodorini secchi

Peperoncino

Aglio

Menta

 Basilico

Aceto

capperi

acciughe (facoltativo)

Preparazione:

Per questa conserva non indico le dosi  perchè  ci si regola a seconda di quanti vasetti si vogliono preparare, mettiamo a bollore una parte di acqua e una parte di aceto e immergiamo i pomodorini, così li igienizziamo e togliamo loro il sale in eccesso, mettiamolì ad asciugare su di un canovaccio. Nel frattempo sterilizziamo i vasetti che ci occorreranno , sbucciamo l’aglio e tagliamolo a piccoli pezzi, laviamo gli odori e i peperoncini, una volta che i pomodorini saranno asciugati e i vasetti pronti, cominciamo a preparare gli strati, olio, pezzettini di aglio, menta, basilico , cappero e peperoncino, copriamo con l’olio e pressiamo tutto fino in fondo con l’aiuto di una forchetta, continuiamo così fino a riempire il vasetto ma lasciando un piccolo spazio, mi raccomando copriamo bene con l’oloi fino a coprire l’ ultimo strato. Non deve passare molto tempo per consumarli. bastano dieci giorni.

picmonkey-collage1

pom

 

 

 

Crema pasticcera alla vaniglia

La crema pasticcera è la crema base per farcire torte, crostate e biscotti profumatissima e delicata.

crema-past-alla-vaniglia1-1

Ingredienti:

500 ml di latte intero
4 uova
150 gr di zucchero semolato
50 gr di maizena
1 bacca di vaniglia o la bustina
la buccia di 1 limone

Preparazione:

Con un coltellino tagliamo la bacca di vaniglia nel senso della lunghezza e tiriamo fuori i semini, mettiamo a bollire il latte con i semini e la bacca svuotata. Nel frattempo in una ciotola montiamo con una frusta le uova con lo zucchero e uniamo anche la maizena

quando il composto sarà bel amalgamato versiamo sopra il latte e continuiamo a mescolare

rimettiamo il pentolino sul fuoco e cuociamo fino a quando non sarà addensata.

Copriamola con della pellicola se non la utilizziamo subito per non far formare la pellicina sopra.

picmonkey-collage1

Bruschette con mousse di formaggio

Deliziamo i nostri ospiti con questo antipasto semplice, fresco e gustoso un mix di sapori che conquisterà certamente tutti!

Brusc

Ingredienti per 4 persone:

10 fette di pane casareccio 

2 pomodori medi per insalata

1 confezione di formaggio spalmabile

1 cipolla di Tropea

erba cipollina q.b.

pistacchi q.b.

1 cucchiaino di zenzero grattugiato

basilico q.b.

sale e pepe q.b.

olio extravergine di oliva

Preparazione:

Per prima cosa prepariamoci l’insalatina, in una ciotola tagliamo i pomodori a cubetti e li condiamo con sale, pepe,basilico e la cipolla tagliata e fettine, condiamo il tutto con del buon olio extra vergine di oliva. Prepariamo ora la mousse, in una ciotola lavoriamo il formaggio con i pistacchi tritati, l’erba cipollina, lo zenzero e regoliamo di sale e pepe, nel frattempo avremo tostato anche le fette di pane, sistemiamole in un piatto e spalmiamo sopra la nostra mousse di formaggio, distribuiamo sopra l’insalatina di pomodori con il sughetto che si sarà formato e ancora qualche fettina di cipolla. Lasciamole riposare fino al momento di servire.

picmonkey-collage1

Brusc

 

 

 

Tartare di melone e fichi con salsa ai frutti di bosco

Un dulcis in fundo molto estivo… una Tartare con i miei frutti preferiti, melone arancione e fichi ,tutto accompagnato da un  bicchierino di buon Porto!

Tartare1Ingredienti per 4 persone:

300 gr di pasta frolla

la ricetta  QUI

5 fichi bianchi

1 melone  piccolo arancione

1 bicchierino di porto

250 gr di frutti di bosco

1 cucchiaio di miele millefiori (o altro)

foglioline di menta

Preparazione:

Prepariamoci la frolla e dopo averla tenuta in frigo per mezz’ora, stendiamola e ricaviamo 4 dischi con un coppapasta , inforniamoli per 15 minuti, questa sarà la base dolce della nostra Tartare. Nel frattempo puliamo e tagliamo la frutta a dadini e irroriamola con il bicchierino di porto, nel piatto di presentazione posiamo il coppapasta che abbiamo usato per i dischi di frolla, inseriamo prima il dischetto di frolla già pronto e poi formiamo la tartare aggiungendo la frutta. Facciamo riposare qualche minuto, nel frattempo riscaldiamo in un pentolino un cucchiaio di miele e uniamo i frutti di bosco mescoliamo per qualche minuto e facciamo raffreddare, sfiliamo piano piano il coppapasta e decoriamo la tartare con la salsa di frutti di bosco  e le foglioline di menta.

picmonkey-collage1

Tartare1

Linguine alla norma su crema di melanzane

 

Ho visto preparare la crema di melanzane in Tv al Mitico Chef Antonino Cannavacciuolo, ed ecco la mia versione della Pasta alla Norma con questo tocco magico del grande Maestro!

Norma 1

Ingredienti per 4 persone:

400 gr di linguine

500 gr di passata di pomodoro fresco

1 cipolla piccola

1 aglio

6 melanzane medie

ricotta salata

maggiorana q.b.

basilico q.b.

sale e pepe

olio extra vergine di oliva

Preparazione:

Puliamo e laviamo le melanzane, prendiamone due le tagliamole a spicchi e le facciamo cuocere in forno per almeno due ore, le rimanenti le affettiamo saliamo e dopo che avranno perso un pò della loro aqcua di vegetazione le friggiamo in abbondante olio di semi di arachidi, doriamole e mettiamo ad asciugare su della carta per fritti. Nel frattempo ci prepariamo anche il sugo, rosoliamo nell’olio extravergine di oliva l’aglio (poi lo togliamo) e la cipolla affettata finemente, uniamo la passata di pomodori freschi e il basilico. lasciamo cuocere 15/20 minuti. A questo punto le mealnzane in forno saranno cotte, con un cucchiaio ricaviamone la polpa, regoliamo di sale e pepe, spezzettiamo dentro la maggiorana (che sposa benissimo con le melazane) uniamo l’olio e frulliamo fino ad ottenere una crema omogenea, teniamo da parte. Cuociamo le linguine al dente, su ogni singolo piatto stediamo un pò di crema di melanzane, scoliamo la pasta condiamola con la passata, le melanzane fritte e il basilico  e adagiamola sulla crema, completiamo con del sugo, una generosa grattugiata di ricotta salata, il basilico e infine pepe nero a seconda dei gusti.

norma2

3