Pollo ai Sapori di Sicilia (al forno)

Ogni qualvolta scendo giù in Sicilia mi faccio le provviste di tutti i sapori che mi piacciono e mi danno la possibilità di creare delle ricette ricche di gusto, come il pollo al forno, ricetta che soddisfa anche i palati più esigenti, con il suo sughetto condiamo degli spaghetti e accompagniamo il tutto con un ottimo vino siciliano… “Alcamo bianco”servito freddo…Buon appetito!!!

11

Ingredienti:

1 pollo medio

150 gr di pomodorini secchi

100 gr di olive nere ( io ho messo i passoloni siciliani)

una manciata di fiori di capperi (si trovano anche al supermercato)

1 aglio

erba cipollina q.b.

timo q.b.

rosmarino q.b.

origano fresco q.b.

olio extravergine di oliva

1/2 bicchiere di vino bianco

sale e pepe q.b.

Preprazione:

Dopo avere pulito e tagliato a pezzi il pollo saliamolo e pepiamolo, sistemiamolo in una teglia da forno e irroriamolo di olio senza esagerare, snoccioliamo le olive  e tagliamole a metà, tagliamo a pezzettoni i pomodorini secchi,prepariamo anche  i capperi, uniamo il tutto al nostro pollo, inseriamo anche le erbette tagliuzzate, irroriamo con il vino bianco e inforniamo a 200° fino alla doratura della carne,  ci vorranno 25/30 minuti,verrrà fuori un sughetto così gustoso ideale per condire degli spaghetti, avremo  così un primo piatto e un secondo da leccarsi i baffi, completaimo con dei fili di erba cipollina per decorare e ci sta bene un’altra spolverata di pepe.

iPiccy-collage

conte-di-matarocco-bianco-alcamo_Moment

 

 

Teglia di melanzane farcite al forno

Una ricetta semplice e golosa da preparare con gli ortaggi più buoni dell’estate, ancora fa tanto caldo ed è piacevole portare in tavola un piatto di stagione da consumare anche freddo.

11

Ingredienti per 4 persone:

5 melanzane tonde viola 

5 pomodori tipo ramati

2 fior di latte da 150 gr

500 gr di patate silane

1 spicchio di aglio

basilico a volontà

olio extravergine di oliva

sale e pepe q.b.

Preparazione:

Puliamo le melanzane tagliamole a fette tonde e saliamole, non hanno bisogno di stare sotto peso perchè sono già dolci, tagliamo anche i pomodori e le patate e regoliamole di sale e pepe, affettiamo la fior di latte a fette spesse, ungiamo una pirofila con un filo d’olio e sistemiamo le fette di melanzane alternandole con la mozzarella e pomodori, intorno distribuiamo le patate, copriamo con tanto basilico spezzettato e l’aglio schiacciato posizionato in un angolino (poi lo togliamo), irroriano il tutto con ul filo d’olio e ancora del pepe, inforniamo a 180° per 25/30 minuti a seconda del forno, il tutto deve risultare dorato.

iPiccy-collage

Girello di vitello agrumato con rape dell’orto

Tipico piatto della domenica che soddisfa il palato di tutti, approfittiamo della stagione delle arance per prepararlo, il gusto agrodolce lo rende gustosissimo, in abbianamento un contorno di rape raccolte nel mio orticello tenerissime e dolcissime e un vino dell mia Regione Cirò Bianco, insomma un piatto straordinario.

vitello agrunmto con rpe

Preparazione:

1 girello di vitello di circa 900 gr

farina q.b.

2 limoni (meglio non trattati)

2 arancie meglio non trattate)

1/2 bicchiere di vino bianco

1 cipollotto rosso di Tropea

10/12 bacche di ginepro

timo q.b.

olio extra verine di oliva 

1 noce di burro

sale e pepe

Rape saltate in padella con olio e aglio o altro contorno che sia abbiani bene agli agrumi.

 

Ingredienti:

Saliamo e infariniamo il girello, in una padella con il bordo alto inseriamo l’olio abbonante e la noce di burro rosoliamolo fino a quando non sarà ben sigillato, nel frattempo tritiamo finemente il cipollotto, peleviamo le scorze dei limoni e delle arance facendo attenzione a non prendere la parte bianca, tagliamole poi a striscilioline, togliamo la calotta agli agrumi e tagliamo a vivo 1 arancia e 1 limone dei rimanenti preleviamo il succo. Una volta rosolato e sigillato il girello,uniamo il cipollotto, le foglioline di timo e il ginepro e rosoliamo ancora il tutto, sfumiamo conil vino bianco miscelato con il succo degli agrumi, Lasciamo cuocere per 1 ora, bagmiamo di tanto in tanto con dell’acqua calda, trascorso il tempo uniamo la polpa degli agrumi e lasciamo insaporire circa dieci minuti, regoliamo di sale se necessita e pepiamo, impiattiamo come più ci piace io ho abbianato al piatto delle rape saltate in padella tenerissime raccolte nel del mio orticello.

iPiccy-collage

 

Petto di pollo arrosto con salsa vinaigrette alla senape (ricetta light)

Se siamo a dieta ecco la ricetta ideale, petto di pollo arrosto… semplice da preparare, gustoso e profumato e reso eccezionale dalla salsa di vinaigrette alla senape.

petto di pollo arrosto

 

Ingredienti per 2 persone:

6 petti di pollo

Per la salsa vinaigrette alla senape:

1 limone il succo

olio extravergine di oliva q.b. 

sale e pepe q.b.

6 cucchiai di senape

Preparazione:

Prepariamo per prima cosa la salsa, in una ciotola versismo il succo del limone filtrato e l’olio, con una frusta mescoliamo e regoliamo di sale e pepe,  infine aggiungiamo i sei cucchiai di senape, continuiamo a mescolare fino ad ottenere una emulsione omogenea, tenimo da parte.

Bagniamo con dell’olio le fette di pollo da entrambi i lati e poniamoli sulla griglia ben riscaldata, facciamoli cuocere da tutte e due le parti, se vogliamo che il pollo abbia l’aspetto quadrettato giriamolo di 90 gradi, a cottura ultimata adagiamolo su di un piatto da portata e versiamo sopra a salsa.

Io accompagno questo piatto con una insalatina di mango e carote la ricetta la trovi 

QUI

insalata1

 

Bietole al gratin

E’ veramente una grande soddisfazione portare in tavola una pietanza preparata con i prodotti freschi appena raccolti, oggi nel mio orticello c’era tantissima bietola e con ingredienti che mi ritrovavo in casa ho preparato questo appetitoso piatto, un gratin di bietole con una crosta dorata che vi assicuro piacerà anche a chi non ama questa verdura.

Bietole al g 

Ingredienti:

800 gr di bietole

1 cipollotto di Tropea

1 spicchio di aglio

1 confezione di panna da 250 ml

burro q.b.

1 manciata di uvetta

1 manciata di pinoli

200 gr di Emmenthal

sale e pepe q.b.

olio extra vergine di oliva

Preparazione:

Puliamo e laviamole le bietole, sbollentiamole in acqua salata e scoliamole, mettiamo a bagno l’uvetta. Affettiamo la cipolla e rosoliamola in una padella con l’olio , una noce di burro e  l’aglio, che poi toglieremo, uniamo  la bietola tagliata grossolanamente e saltiamola qualche minuto,  aggiungiamo anche i pinoli e l’uvetta ben strizzata, regoliamo di sale se necessario e pepiamo. In una teglia da forno distribuiamo un filo d’olio, stendiamo un primo strato di bietole, distribuiamo sopra usando una grattugia l’emmenthal  e una parte di panna, e procediamo così fino ad esaurimento degli ingredienti, terminiamo con l’emmental grattugiato , la panna e qualche fiocchetto di burro. Inforniamo a 200° per 15/20 minuti a seconda del forno, fino a quando il formaggio non sarà gratinato.

iPiccy-collage

Coniglio agli agrumi

Un trionfo di sapori, ingredienti che legano bene tra loro, un profumo di spezie che invade tutta la casa…un secondo di carne per stupire a tavola familiari ed amici…sicuramente da provare, la ricetta l’ho trovata per caso su un opuscolo di cucina nella sala d’attesa del mio medico…!!!Coniglio 1

Ingredienti:

1 coniglio medio tagliato a pezzi

3 arance possibilmente non trattate

200 gr di kumquat 

1 cipolla

1 aglio

50 gr.  di speck a cubetti 

una manciata di pinoli

1 manciata di uvetta

mezzo bicchiere di liquore all’arancia

noce moscata q.b.

cannella q.b.

olio extra vergine di oliva q.b.

sale e pepe

Preparazione:

Grattugiamo la scorza di due arance e teniamola da parte, spremiamole tutte e ricaviamone il succo . In una ciotola poniamo i pezzi di coniglio lavati e asciugati copriamoli l con il succo delle arance e il liquore e lasciamola macerare per almeno 1 ora. Nel frattempo mettiamo a bagno l’uvetta, laviamo i kumquat e tagliamoli a rondelle, in una padella facciamo rosolare nell’olio l’aglio e la cipolla affettata, uniamo  anche la scorza delle arance e lo speck, sgoccioliamo i pezzi del coniglio e uniamoli al condimento con un pò di  marinata, regoliamo di sale e pepe, facciamoli cuocere per circa mezz’ora girandoli di tanto in tanto e aggiungiamo ancora marinata se serve. Uniamo anche l’uvetta strizzata, i pinoli, i kumquat, la cannella e un pizzico di noce moscata. Cuociamo ancora per 10 minuti fino a quando la carne no sarà ben cotta. Impiattiamo e serviamoli col suo buonissimo fondo di cottura.

A questo piatto ho abbinato un vino rosato fresco della mia terra la Calabria.

iPiccy-collage

 

02_ciro_rosato

 

 

Polpette di salsiccia con cuore di scamorza

Prepariamo queste deliziose polpette per il martedì grasso,ultimo giorno di Carnevale prima delle Sacre Ceneri, accompagniamo questo secondo con un buonissimo contorno di cime di rapa saltate in padella e un ottimo bicchiere di vino casereccio.

Polpette di salsiccia1

Ingredienti:

500 gr di pasta di salsiccia

mollica di pane raffermo ammollata q.b.

1 aglio piccolo

50 gr di parmigiano grattugiato

50 gr di pecorino grattugiato

2 uova

una manciata di prezzemolo tritato

una manciata di basilico tritato

olio extra vergine di oliva

sale e pepe q.b.

120 gr di scamorza affumicata

Preparazione:

Mettiamo in ammollo il pane nell’acqua, appena pronto strizziamolo per bene e poniamolo in una ciotola insieme alla pasta di salsiccia, uniamo i formaggi, l’aglio tritato finemente, il prezzemolo e il basilico, le uova  e regoliamo di sale (senza esagerare perchè la salsiccia è già saporita) e pepe, amalgamiamo il  tutto fino ad avere un composto ben impastato, tagliamo a cubetti la scamorza e teniamola da parte. Preleviamo un pò di impasto e formiamo le polpette al centro di ognuna posizioniamo un cubetto di scamorza, continuiamo fino ad esaurimento del composto, In una larga padella facciamo scaldare l’olio extra vergine di oliva e quando sarà ben caldo friggiamo le polpette fino a quando non saranno belle dorate, fritte nell’olio extra vergine saranno ancora più buone. Serviamole calde con un contorno di rape saltate in padella, sono buone anche fredde e adatte per un buffet.

iPiccy-collage1

iPiccy-collage2

Involtini di verza classici

Raccolto e mangiato…la prima verza del mio orticello sulla mia tavola con una ricetta classica preparata con ingredienti freschi …ottima come piatto unico buona e bella da vedere…io la preparo anche per il Buffet di Capodanno !

Verze1

Ingredienti:

1 verza – 12 foglie

Passata di pomodoro

Per il ripieno prepariamo l’impasto delle polpette:

500 gr di carne tritata mista (vitello e maiale)

mollica di pane  q.b.

50 gr di parmigiano grattugiato

50 gr di pecorino grattugiato

2/3 uova

2 spicchi di aglio

prezzemolo  e basilico tritati q.b.

olio extra vergine di oliva

sale e pepe q.b.

Preparazione:

Prepariamo un buon sugo, versiamo in una pentola l’olio extra vergine di oliva e uno spicchio di aglio lo facciamo rosolare e lo togliamo, versiamo la passata e regoliamo di sale e pepe, uniamo qualche foglia di basilico, facciamo cuore il tempo necessario. Sbollentiamo le foglie di verza in acqua bollente e salata per qualche minuto, e poniamole in attesa su di un piatto, nel frattempo prepariamo il ripieno, mettiamo in ammollo il pane e quando sarà pronto strizziamolo bene, in una ciotola mettiamo la carne, il pane ammollato, i formaggi (conserviamone un pò per la copertura finale) le uova (cominciamo con due se l ‘impasto è abbastanza morbido basteranno), il prezzemolo e il basilico tritati, l’aglio tagliato in piccolissimi pezzetti e infine regoliamo di sale e pepe, e  aggiungiamo anche una cucchiaiata di olio renderà l’impasto morbido e profumato, amalgamiamo in tutto.

Formiamo ora delle polpette con l’impasto ottenuto e riempiamo le foglie della verza, avvolgiamole su se stesse, in una pirofila da forno mettiamo uno strato di passata, adagiamo sopra gli involtini e copriamo con dell’altro sugo, i formaggi rimasti, il basilico spezzettato, pepiamo e completiamo con dell’olio a filo, forno a 180° per 20/25 minuti a seconda del forno dovranno formare la classica crostina sopra.

 

iPiccy-collage

 

Parmigiana di zucca (a modo mio)

Una classica preparazione autunnale la parmigiana di zucca, davvero semplice da preparare anche con gli ingredienti che ci ritroviamo in frigo… è un ottimo secondo…buonissima anche fredda, quindi adatta anche per un buffet ! 

zucca

Ingredienti:

1 kg di zucca

150 gr di prosciutto cotto

150 gr di scamorza affumicata

50 gr di pecorino grattugiato

50 gr di parmigiano grattugiato

prezzemolo q.b.

sale e pepe q.b

pangrattato q.b.

farina q.b.

olio extravergine di oliva

olio di semi di arachidi per friggere

Preparazione:

Laviamo e puliamo la zucca e tagliamola a fette  non sottili almeno mezzo centimetro, mettiamole per qualche minuto sotto sale, perderanno un pò di acqua, saliamola e passiamola nella farina, in una larga padella versiamo l’olio di arachidi e quando sarà ben caldo friggiamo le fette di zucca, man mano le facciamo scolare su della carta per fritti, nel frattempo affettiamo la scamorza, tritiamo grossolanamente il prezzemolo e prepariamo anche il prosciutto. Nella pirofila che avremo scelto per la nostra parmigiana versiamo un filo di olio di oliva e un pò di pangrattato e cominciamo con il primo strato di zucca, il parmigiano e il pecorino, il prosciutto, la scamorza un pizzico di pepe nero e prezzemolo tritato e ancora un filo di olio di oliva, continuiamo così finio ad esaurimento degli ingredienti, completiamo con i formaggi grattugiati, un pò di pangrattato e un filo d’olio ,forno a 180° per 20 minuti, quando avrà formato la classica crosticina sforniamola, decoriamo con del prezzemolo fresco tritato.

iPiccy-collage

Arrosto di vitello con le ciliegie

Un secondo di carne gustosissimo…proprio come le ciliegie una fetta tira l’altra!

arrosto1

Ingredienti:

1 girello da 1kg

300 gr di ciliegie

1 spicchio di aglio

1 bicchiere di vino bianco

Menta q.b.

Pepe in grani q.b.

1 noce di burro

Olio extra vergine di oliva

1 cucchiaio di farina

Preparazione:

Rosoliamo il girello nell’olio e burro insieme all’aglio (che poi toglieremo), al rametto di menta e al pepe in grani, una volta sigillato da tutti i lati sfumiamolo con il vino bianco, aggiungiamo dell’acqua calda e lasciamo cuocere per almeno due ore. Nel frattempo snoccioliamo le ciliegie ben lavate e qualche minuto prima della cottura versiamole nella pentola, lasciamo insaporire qualche minuto e poi frulliamone la metà con un po’ di sughetto della carne, versiamola la salsina ottenuta sul girello, e facciamo addensare con  un pugno di farina, una volta raffreddato tagliamolo a fettine e impiattiamo come più ci piace.