Cheesecake Kinder Bueno

Goloso e bello da vedere, un dolce fresco adatto a tutte le stagioni.

Ingredienti:

250 gr di biscotti secchi

120 gr di burro

500 gr di mascarpone

250 gr di panna da montare

50 gr di zucchero a velo

1 confezione di Kinder bueno

crema alle nocciole q.b. (Nutella)

10 gr di colla di pesce

Preparazione:

Frulliamo i biscotti e versiamoli in una ciotola, lavoriamoli poi conn il burro fuso, foderiamo uno stampo a cerniera da 20 cm di diametro rivestendolo con della carta forno, compattiamolo perbene e teniamolo in frigo. In una ciotola capiente lavoriamo il mascarpone con lo zucchero a velo, montiamo la panna e uniamola al mascarpone, nel frattempo mettiamo la colla di pesce in acqua fredda, uniamo al composto di mascarpone anche 2/3 cucchiaiate di nutella , la colla di pesce ben strizzata, e una parte di kinder bueno spezzettato, amalgamiamo delicatamentente il tutto e versiamolo sulla base di biscotti, livelliamolo e teniamolo in frigo almeno 8 ore. Trascorso il tempo guarniamo la cheesecake con il Kinder bueno rimasto e nutella come più ci piace.

Frolla con farina di semola

Una dolcezza infinita…gli ingredienti freschi e di qualità fanno la differenza !

Per la crema pasticcera la ricetta la trovi :

QUI Crema pasticcera alla vaniglia

Per la base della frolla:

350 gr di farina di farina di semola rimacinata della selezione Casillo Semole d’autore

1 uovo

150 gr di burro

2 tuorli

150 gr di zucchero

1 pizzico di sale

1 cucchiaino di estratto di vaniglia

1 cuchiano raso di lievito per dolci

gelatina per frolle

Preparariamo la base come una comune frolla, teniamola in frigo per una mezz’ora, nel frattempo prepariamo la crema pasticcera e teniamola da parte. Trascorso il tempo stendiamo la frolla nello stampo che abbiamo scelto e cuociamola in forno preriscaldato a 180° per 15/20 minuti deve appena dorare, sforniamola e una volta intiepidita stendiamo la crema a volontà e decoriamo con le fragole tagliate come più ci piace completiamo con un velo di un velo di gelatina.

Muffin ai lamponi

Profumati e gustosi sono ottimi per la prima colazione o merenda, il procedimento è facile e veloce e il profumo durante la cottura invade tutta la casa.

Ingredienti:

100 gr di burro morbido a pezzi

150 gr di zucchero semolato

3 uova

120 gr di yogurt al limone

150 gr di farina 00

80 gr di fecola di patate

1 bustina di lievito per dolci

1 confezione di lamponi freschi

zucchero a velo q.b.

Preparazione:

Nella ciotola di un robot da cucina o planetaria versiamo tutti gli ingredienti e lavoriamo qualche secondo l’impasto che risulterà liscio e cremoso, nel frattempo laviamo perebene i lamponi e infariniamoli, trasferiamo con l’aiuto di un mestolino metà composto negli stampini di carta adagiamo qualche lampone intero o a pezzetti, chiudiamo con altra cucchiaiata di composto, riempendoli sempre per circa 2/3, forno già caldo per 20/25 munuti a 180°.

Sforniamo e una volta freddi spolverizziamo con zucchero a velo e un lampone centrale.

Frolla salata al Bimby e senza

La pasta frolla salata è ideale per preparare ottime crostate salate, tarlette e biscotti salati per l’aperitivo, se non si possiede il Bimby è facilissima da realizzare a mano con gli stessi ingredienti, possiamo congelarla e usarla all’occorrenza, è un impasto di base strepitoso e versatile.

Ingredienti:

50 gr di parmigiano

400 gr di farina 00

180 gr di burro freddo

1 cucchiaino di sale fino

2 uova

Preparazione:

Inseriamo nel boccale il parmigiano a pezzi 10 sec. vel. 10 e raccogliamo sul fondo, uniamo la farina e il sale 5 sec. vel.5, uniamo anche le uova e il burro a pezzetti 30 sec. ve.5. L’mpasto è pronto, formiamo una palla e avvolgiamola nella pellicola, trasferiamola in frigo almeno 30 minuti prima dell’utilizzo.

Senza il Bimby:

Io procedo come per una normale frolla, mettiamo la farina sulla spianatoia e al centro inseriamo il burro a pezzetti freddo, il parmigiano in questo caso grattugiato, il sale e le uova e lavoriamo la frolla velocemente, formiamo la palla e avvolgiamola nel frigo per 30 minuti prima dell’utilizzo, possiamo prepararla anche con un comune mixer o planetaria.

Può rimanere in frigo per un paio di giorni e può essere congelata e usata all’occorrenza.

Castagnole ubriache…al Rum

Per la gioia di grandi e piccoli diamo il via alle grandi fritture di Carnevale…io inizio con le Castagnole ubriache…che profumooo !!!

Cast ubr al arum

Ingredienti:

300 gr di farina 00

50/70 gr di zucchero semolato + quello per rotolarci  le castagnole

70 gr di burro fuso

2 uova

4 cucchiai di Rum

1/2 bustina di lievito per dolci

1 fialetta di aroma limone

1 pizzico di sale

olio di semi di arachidi per friggere

Preparazione:

In una ciotola setacciamo la farina e il lievito, uniamo le uova, lo zucchero, il burro fuso,  il pizzico di sale, la fialetta aroma limone e il rum, con l’aiuto di un cucchiaio amalganiamo tutti gli ingredienti, versiamo poi l’impasto sulla spianatoia e lavoriamolo fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo. Stacchiamo dall’impasto dei pezzettini di pasta  grandi quanto una noce e formaimo delle palline, nel frattempo scaldiamo l’olio e quando sarà ben caldo friggiamo le nostre castagnole, non appena dorano le scoliamo su della carta per fritti e li passiamo velocemente nello zucchero semolato.

Serviamole sia calde che fredde !

iPiccy-collage

Migliaccio della Signora Filomena

Per la preparazione del Migliaccio Napoletano ringrazio la mia amica Anna Maria che con affetto mi ha ha fatto dono della preziosa ricetta della sua mamma Signora Filomena napoletana Doc, un dolce morbido e profumato che abbiamo gustato fino all’ultimo pezzo ricordando insieme i  sapori di casa sua e della sua bellissima  Regione.

migliaccio1

Ingredienti:

1 litro di latte intero

1 pizzico di sale

50 gr di burro

250 gr di semolino

250 gr di zucchero semolato

250 gr di ricotta

5 uova

1 limone scorza grattugiata

1 arancia scorza grattugiata

1 bustina di vanillina o un cucchiano di estratto in bacca

canditi facoltativi

Preparazione:

In un pentolino facciamo scaldare il latte con il pizzico del sale e il burro, appena inizia il bollore versiamo il semolino e con una frusta mescoliamolo evitando di fare formare i grumi, giriamo fino a quando non si stacca dalla pentola, deve somigliare ad un purè, uniamo lo zucchero e la scorza del limome e della arancia e il cucchiaino della vanillina,  mescoliamo ancora e lasciamo raffreddare, nel fratempo montiamo le uova e quando saranno spumose aggiungiamo  la ricotta ben lavorata con una forchetta, unirla al composto e mescolare bene. Versiamo il composto ottenuto in una teglia ben imburrata di diametro 22/24 cm e infornarniamo a 150° per 50/60 minuti, a seconda del forno, vale sempre la prova stecchino, se esce asciutto è cotto, una volta freddo impiattiamo e spolverizziamo con lo zucchero a velo.

Per questo dolce possiamo usare anche la planetaria, usando lo stesso procedimento.

iPiccy-collage

 

 

 

Chiacchiere si…ma alle mandorle

La bontà delle chiacchiere alle mandorle non si può descrivere, bisogna assaggiarle e allora datevi da fare, si preparano velocemente e finiscono anche velocemente, serviamole con lo stesso vino dolce che abbiamo utilizzato nella preparazione.

Chiacc

Ingredienti:

100 gr di mandorle spellate e tritate

250 gr di farina +quella per tirare le sfoglie

50/70 gr di zucchero semolato

50 gr di burro a pomata

2 uova

1/2 bicchierino di vino alle mandorle o zibibbo o passito

1 pizzico di sale

olio di semi di arachidi q.b.

zucchero avelo q.b.

Vi potranno interessare anche:

Chiacchiere

Chiacchiere profumate al limoncello

Preparazione:

Portiamo a bollore dell’acqua in un pentolino, immergiamo le mandorle  un minuto scoliamole e asciughiamole velocemente, la pellicina verrà via subito, inseriamoile in un mixer e tritiamole senza ridurlre in polvere.

Versiamo la farina e farina di mandorle nella ciotola della planetaria munita di gancio impastatore, inseriamo man mano tutti gli ingredienti, lavoriamo il tutto fino ad ottenere un impasto liscio, formiamo una palla e laciamola  riposare coperta per almeno 30 minuti. Trascorso il tempo, dividiamo l’impasto e stendiamolo con la macchinetta della pasta tirando delle sfoglie non molto sottili, aiutandoci con la rotella tagliapasta dentellata ricaviamo dei rettangoli di almeno 12 cm per 8, facciamo scaldare l’olio ben caldo e friggiamoli poco alla volta, lasciamoli scolare dell’olio in eccesso su della carta da cucina e una volta raffreddati spolverizziamoli con lo zucchero a velo.

iPiccy-collage

 

 

 

Danubio salato

Il Danubio salato è in assoluto il mio rustico preferito, lo preparo con svariati ripieni ed è sempre un gran successo, anche con gli ingredienti semplici che ho utilizzato per questa ricetta!

DNUBIO1

Ingredienti:

400 gr di farina manitoba
200 gr di farina 00
3 tuorli + 1 per spennellare
1 cucchiaino di zucchero semolato
12 gr di lievito di birra
250 gr di latte intero
100 gr di burro 
10 gr di sale

250 gr di caciocavallo
250 gr di prosciutto cotto

Preparazione:

Per prima cosa sciogliamo nel latte tiepido il lievito con lo zucchero, nella ciotola della planetaria con gancio a foglia montato inseriamo le uova leggermente battute e cominciamo a lavorare, uniamo il latte con il lievito e man mano anche le farine, dopo qualche minuto montiamo il gancio a spirale lavoriamo ancora e aggiungiamo il sale e il burro a pezzetti, quando avremo un impasto liscio ed omogeneo spegniamo la planetaria e rovesciamo l’impasto in una ciotola, copriamolo con un canovaccio e lasciamolo lievitare finchè non avrà raddoppiato il suo volume, ci vorranno almeno due ore. Nel frattempo tagliamo a cubetti il caciocavallo e spezzettiamo il prosciutto e teniamolo da parte. Una volta che l ‘impasto sarà raddoppiato ricaviamone dei pezzetti di circa 40 gr formiamo dei dischetti di diametro 8 e farciamoli con il prosciutto e il caciocavallo, chiudiamoli formando dei piccoli panini. Rivestiamo di carta forno un teglia con il bordo sganciabile e poniamo i panini ottenuti uno vicin all’altro e lasciamoli lievitare ancora 1 ora. Spennelliamo con dell’uovo sbattuto o del latte e inforniamo a 180° per 30 minuti, fino a quando il Danubio non sarà dorato.

Il tutto si può lavorare anche a mano.

iPiccy-collage

 

IMG_8711

Frollini al limone di Sorrento

…ne avrei comprato un quintale se fosse stato possibile…Sorrento incantevole località… i suoi limoni  sono conosciuti oltre che per le innumerevoli proprietà benefiche anche per la loro bontà, è bastata la scorza di un solo limone per rendere questi Frollini profumatissimi e gustosissimi, noti anche per le innumerevoli ricette che si possono preparare, oltre al famosissimo Limoncello, ottimi con un buon tè…ma buonissimi anche per la colazione del mattino.

Frollini1

Ingredienti:

250 gr di farina per dolci

80/100 gr di zucchero semolato (a seconda dei gusti)

1 uovo

100 ge di burro (io Beppino Occelli)

1 limone la scorza

1 cucchiaino raso di bicarbonato

Preparazione:

Nella ciotola della planetaria inseriamo tutti gli ingredienti e facciamo girare qualche secondo, otteniamo così un impasto granuloso tipo frolla, versiamolo sulla spianatoia e lavoriamolo velocemente formando una palla, non c’è bisogno di riposo. Preleviamo dei pezzettini di impasto e formiamo delle palline, schiacciamole con le dita e passiamole su uno strato di zucchero solo da un lato, decoriamoli con i rebbi di una forchetta. Rivestiamo di carta forno una teglia e poniamo sopra i frollini, cottura 20/25 minuti a seconda del forno e comunque togliamoli appena dorano.

Il tutto si può preparare anche a mano.

Limoneto

Foto scattata da me in un limoneto di Sorrento.

iPiccy-collage

Crespelle o crepes

Preparazione di base molto semplice che ci consente di preparare con pochissimi ingredienti sia piatti dolci che salati farcendoli in mille modi e stuzzicando la nostra fantasia, le ricette sono varie, quella che ho io è una delle più semplici. pare che le crespelle abbiano origini antichissime, la leggenda vuole che siano state commissionate per la prima volta dal papa Gelasio nel V secolo per sfamare un gruppo di pellegrini francesi con i pochi ingredienti a disposizione, poi sono arrivate anche in Italia e si cucinano in tutte le regioni. 

crespelle nuove

Ingredienti per circa 15 crespelle:

100 gr farina 00

2 uova

25 gr di burro

250 ml di latte

 sale q.b. 

burro per ungere il padellino

Preparazione:

In una ciotola sbattiamo le uova con il sale, uniamo la farina setacciata e iniziamo mescolare  con una frusta fino ad ottenere un composto senza grumi, uniamo il burro fuso e il latte. Filtriamo il composto così saremo sicuri che non resteranno grumi, copriamolo con della pellicola alimentare e facciamolo riposare in frigo anche 1 ora, trascorso il tempo possiamo utilizzare il composto dopo averlo mescolato per bene. Se abbiamo la crepiera va benissimo, altrimenti va bene un padellino da 22 cm, ungiamolo con un pezzetto di burro e quando sarà abbastanza caldo con un mestolino versiamo il quantitativo sufficiente per ricoprire la padella, distribuiamolo in modo omogeneo formando uno strato sottile, aiutiamoci con una spatola da pasticceria, giriamo la crespella staccandola delicatamente, facciamola dorare anche dall’altro lato, disponiamole su della carta per fritti e continuiamo cosi fino ad esaurimento del composto. Si possono preparare in anticipo e tenerle in frigo anche per il giorno dopo ponendo della carta forno tra uno strato e l’altro, e addirittura le possiamo congelare e utilizzarle all’occorrenza.

Per le crespelle dolci io metto un pizzico di sale e 1 cucchiaio di zucchero, regoliamoci a seconda dei gusti.

Cresp