Fior di latte con cipolle di Tropea in agrodolce

Piatto semplice e delizioso, la nostra cipolla di Tropea resta sempre la Regina della nostra tavola, pochi ingredienti per preparare questo antipastino e visto le alte temperature potrebbe anche essere servito come piatto unico.

c1

Ingredienti:

Per le cipolle in agrodolce:

500 gr di cipolle di Tropea

olio extra vergine di oliva

sale  e pepe q.b.

2 cucchiai di zucchero

mezzo bicchiere di aceto di mele

Per il piatto finale:

Fiodilatte

olive taggiasche

origano fresco

olio extravergine di oliva

crostini dorati

 

Preparazione:

Sbucciamo le cipolle e tagliamole a spicchi, in una padella versiamo l’olio e uniamo le cipolle, regoliamo di sale e pepe, cuociamo a fiamma bassa e mescoliamo di tanto in tanto, basteranno 25/30 minuti, uniamo l’aceto e lo zucchero e giriamole delicatamente, quando l’aceto sarà evaporato saranno pronte, se vogliamo un effetto più caramellato aggiungiamo ancora un pò di zucchero. Tagliamo la mozzarella fior di latte a cubetti  e facciamo sgocciolare, adagiamola su di un piatto da portata e uniamo le cipolle e le olive taggiasche, completiamo con l’origano fresco e un giro di olio extravergine di oliva e se vogliamo spolverizziamo ancora del pepe nero.

Gustiamo questo piatto con dei crostini dorati. Per la ricetta ho presa l’idea da un opuscolo dell’Eurospin.

cipolle

IMG_2423

Composta di cipolle di Tropea

La composta di cipolle di Tropea è una delizia da gustare da sola o con altri ingredienti, sposa benissimo con i formaggi stagionati o con una frittura di pesce o  ancora con del bollito di carne, ancora più saporita con la bistecca di maiale… e poi su un crostino di pane casareccio con un filo di olio di oliva extravergine accompagnato da un buon bicchiere di vino rosato…insomma gustiamola in tutti i modi!

cipolla1_burned

Ingredienti:

500 gr di cipolle rosse di Tropea

100 gr di zucchero di canna

100 ml di vino rosato

1 foglia di alloro

10 bacche di ginepro

sale e pepe q.b.

Preparazione:

Puliamo e sbucciamo le cipolle finemente, tagliamole a rondelle e mettiamole in infusione con lo zucchero di canna, le bacche di ginepro, la foglia di alloro, il vino rosato e regoliamo di sale e pepe, lasciamo riposare 2/3 ore così si insaporiranno e giriamole di tanto in tanto. Trascorso il tempo poniamole in una larga padella dopo aver tolto la foglia di alloro e le bacche di ginepro, uniamo solo un pò della marinata e cuociamo a fuoco lento per circa 1 ora, quando saranno addensate spolveriamo ancora un cucchiaino di zucchero e uno spruzzo di  vino serviranno a caramellarla un pò, basterà qualche minuto ed ecco la nostra composta pronta da gustare in tanti modi.

iPiccy-collage

 

Pappardelle con cipolle rosse di Tropea di “Rosaria”

Rosaria è un amica di mio figlio Andrea ed abita in un posto meraviglioso della nostra costa Tirrenica “Tropea” dove regna sovrana la regina delle Cipolle e della buona tavola, la ricetta gliela ha suggerita lei…io ho solo fatto una piccola rivisitazione e vi posso garantire che è un piatto strabiliante!!!

Pap1

 

Ingredienti per 4 persone:

400 gr di pappardelle o altra pasta
5 cipolle rosse di Tropea
1 cucchiaio di aceto balsamico
Timo
Olio extra vergine di oliva
Sale e pepe q.b.
Peperoncino (a volontà)

Preparazione:

Sfogliamo le cipolle e lasciamole in acqua per una mezza ora

1

tagliamole poi a rondelle sottili. In una padella facciamo scaldare l’olio e aggiungiamo le cipolle ben asciutte, saliamo e pepiamo e lasciamole cuocere a fiamma bassa fino a quando non saranno appassite

2

aggiungiamo poi l’aceto e il timo, giriamole fino a quando non avranno preso un colore ambrato per via dell’aceto.

4

Preleviamo qualche cucchiaiata di cipolle e frulliamole nel mixer, nel frattempo cuciamo le pappardelle in acqua salata e scoliamole ad dente, versiamole nella padella del condimento insieme alla cremina di cipolle

6

impiattiamo e ultimiamo il piatto con del timo fresco e tanto peperoncino.

8

Pap1

 

ciro_biancoHo abbinato a questo piatto un vino sempre della mia terra !

 

download

 

 

Questa è la splendida Tropea (immagini prese dal Web)