Polpette di melanzane alla siciliana

Mia suocera le preparava sempre e andavano a ruba, sono come le nostre polpette calabresi, ma l’uvetta e i pinoli gli danno con tocco siciliano che cambia un pò il gusto, sono morbide dentro e croccanti fuori, se intinte nella salsa di pomodoro in loro gusto si triplica.

Ingredienti:

3 melanzane medie nere e lunghe

mollica di pane sbriciolata q.b.

1 uovo

100 gr di pecorino grattuggito ( va bene anche il parmigiano o metà e metà)

prezzemolo q.b.

basilico q.b.

1/2 spicchio di aglio

una manciata di uvetta

una manciata di pinoli

sale e pepe q.b.

olio di semi di arachidi per friggere

salsa di pomodoro q.b.

Preparazione:

Laviamo le melanzane e adagiamole sulla placca del forno ricoperta da carta forno ecuociamole una mezz’ora circa, fino a quando saranno cotte, sbucciamole e tagliamole a tocchetti, cerchiamo di togliere via l’acqua,prepariamo la mollica di pane fresco sbriciolata o possiamo usare il pane bianco a fette che troviamo nei supermercati, quindi in una ciotola versiamo la polpa delle melanzane ben schiacciate, il pane q.b., l’uovo, il pecorino grattuggiato, il prezzemolo, il mezzo spicchio di aglio spezzettato, basilico e prezzemolo tritati, uvetta, pinoli e regoliamo di sale e pepe, lavoriamo il tutto con le mani e cerchiamo di ottenere un composto sodo ma morbido, Prepariamo le polpette dando loro la forma che più ci piace e teniamole in frigo per almeno mezz’ora, l’impasto cosi si rassoderà. Nel frattempo prepariamo una salsina di pompdoro al basilico dove intingere le polpette, avranno una nota in più. Friggiamole nell’olio ben caldo e serviamole subito, sono buone anche il giorno dopo e ideali per un pic nic.

Pesto di prezzemolo

Il pesto di prezzemolo come quello alla genovese è buonissimo e si presta per condire primi piatti di pasta e secondi sia di pesce che di carne e varie tartine, io l’ho utilizzato anche nelle pizze rustiche.

Ingredienti:

80 gr di prezzemolo

100 gr di parmigiano reggiano

1/2 aglio

30 gr di pinoli

100 olio extravergine di oliva

sale e pepe qb.

1 cucchiaio di limone (facoltativo a seconda dell’utilizzo)

Preparazione:

Laviamo il prezzemolo e asciughiamolo, eliminiamo i gambi e tritiamolo nel boccale del mixer, uniamo il pamigiano e tutti gli altri ingredienti, il pesto è pronto per tutte le preparazioni.

Io lo preparo al Bimby, inserisco nel boccale il parmigiano a pezzetti e trito 15 secondi a vel.10, aggiungo poi gli altri ingrdienti per 20 secondi a vel 7, il risultato è bellissimo cremoso e colore verde chiaro.

Il pesto si può anche congelare e utilizzarlo al bisogno.

Spaghetti alle vongole veraci

Un classico della cucina italiana che conquista tutti con il suo profumo di mare, semplice da realizzare con pochi passaggi.

Ingredienti:

400 gr di spaghetti

1 kg di vongole veraci spurgate

1 spicchio di aglio

1 bicchiere di vino bianco

sale e pepe q.b.

olio extravergine di oliva q.b.

prezzemolo q.b.

Preparazione:

In una padella mettiamo le vongole e incoperchiamole e facciamole aprire a fuoco vivace, una volta aperte scoliamole e filtriamo il sugo di cottura, nella stessa padella rosoliamo con l’olio l’aglio schiacciato (poi lo togliamo), uniamo le vongole e il sugo di cottura (conserviamone qualche cucchiaiata per la pasta) mescoliamole e sfumiamo con il vino bianco, lasciamo insaporire qualche minuto. Lessiamo gli spaghetti in abbondante acqua salata, scoliamoli e trasferiamoli nella padella col condimento, bagniamo con 3/4 cucchiai del sugo di cottura delle vongole e saltiamola almeno 1 minuto, tritiamo finemente il prezzemolo insieme ai gambi che danno molto sapore e profumo, impiattiamo e decoriamo con una generosa spolverata di pepe nero e il prezzemolo tritato.

Caserecce al pesto di noci

Primo piatto facile e gustoso, si può preparare anche all’ultimo momento per un ospite improvviso, lo stupirete sicuramente, io l’ho preparato per le casarecce ma potete usare la pasta che più vi piace, il pesto di noci sta bene con tutto!

Ingredienti:

Ingredienti per 4 persone

320 di pasta tipo caserecce

200 gr di panna

prezzemolo q.b.

Per il pesto:

100 gr di gherigli di noci

50 gr di pecorino grattugiato

50 gr di parmigiano grattugiato

30 gr di pinoli

1/2 spicchio di aglio

100 gr di olio extra vergine di oliva

1 pizzico di sale

pepe nero q.b.

Preparazione:

Nel frattempo che la pasta cuoce, in un robot da cucina inseriamo tutti gli ingredienti che serviranno per il pesto e frulliamo fino ad ottenere una crema omogenea e compatta, prepariamoci anche una padella e la panna, scoliamo le caserecce al dente e versiamole nella padella, uniamo il pesto e la panna e infine la pasta, facciamola saltare con il condimento e impiattiamo, completiamo con qualche gheriglio di noce e una manciata di prezzemolo tritato.

Se il pesto risultasse liquido aggiungiamo ancora del parmigiano o pecorino a seconda dei gusti.

Muffin salati al salmone

Ancora in frigo mi gira roba delle ultime festività, una busta di salmone affumicato…il ricettario Bimby mi ha suggerito questa ricetta…straordinaria!

Ingredienti:

150 gr di farina 00

2 uova

70 gr di olio di semi

250 gr di latte

150 gr di salmone affumicato

mezza bustina di lievito per torte salate

prezzemolo q.b.

sale e pepe q.b.

Preparazione:

Nel boccale inseriamo le uova, il latte e l’olio 1 min. vel 4

Aggiungiamo la farina e il lievito 30 sec. vel 4

Aggiungiamo il salmone a pezzetti e un pizzico si sale e pepe il prezzemolo tagliuzzato 10 sec. vel 2 antiorario

Riempiamo dei pirottini di carta con l’impasto per 3/4

Inforniamo in forno statico preriscaldato a 180° per 20/25 minuti circa

Sforniamoli e serviamoli subito.

Se non abbiamo il Bimby o la planetaria il tutto si può fare a mano.

Insalata di polipo verace

La preparazione di questa insalata è semplice, bisogna solo fare attenzione alla qualità del polipo che sia fresco innanzitutto e poi la provenienza, per come pulirlo ci rivolgiamo al nostro pescivendolo di fiducia oppure ai turorial sul web, quaesta insalata profuma di mare e e soddisfa i palati amanti del pesce.

Ingredienti:

1 polipo verace da 1 kg

1 aglio

sedano q.b.

carota q.b.

1 mazzetto di ravanelli

2 limoni succo

olio extravergine di oliva q.b.

prezzemolo q.b.

sale e pepe q.b.

Preparazione:

Per prima cosa puliamo il polipo e teniamolo da parte, mettiamo su una pentola con dell’ acqua e pochissimo sale e una carotina pulita, quando l’acqua bolle immergiamo i tentacoli del polipo in modo da far arricciare le punte, questa operazione va ripetura 2 o 3 volte dopodichè immergiamolo tutto dentro , a cottura ultimata poniamolo in una ciotola con dell’acqua fredda in modo tale di arrestarne la cottura. Tagliamolo poi a pezzi ponendolo nell’insalatiera che avremo scelto la presentazione, regoliamo di sale e pepe affettiamo la carota sottile e i ravanelli, il sedano a tocchetti e aggiungiamoli all’insalata, spremiamo i due limoni con l’aglio schiacciato e l’olio extravergine di oliva e prepariamo una emulsione mescolando il tutto con una frusta, condiamo con la cremina ottenuta il polipo, io aggiungo anche due cucchiai del liquido di cottura e termianiamo il piatto con una generosa spolverata di prezzemolo tritato, mescoliamo il tutto e portiamo in tavola.

Serviamolo come secondo piatto di pesce o anche come antipasto.

Finocchi gratinati

Un contorno leggerissimo ma molto goloso per la sera della vigilia, si accompagna benissimo a piatti a base di pesce, ma anche con arrosti di carne, i finocchi aiutano la distegione e hanno proprietà antinfiammatorie.

Ingredienti:

4 finocchi

100 gr di di mollica grattugiata

1 spicchio di aglio

prezzemolo q.b.

sale e pepe q.b.

olio extravergine di oliva q.b.

Preparazione:

Laviamo e tagliamo i finocchi a spicchi e sbollentiamoli in acqua salata per qualche minuto, devono rimanetre croccanti, nel frattempo preparaiamo la mollica, pomiamola in una ciotola e regoliamola di sale e pepe, uniamo lo spicchio di aglio tagliato in due parti e il prezzemolo tritato, mescoliamo il tutto. Prepariamo una teglia da forno ricoperta di carta forno e cospargiamo un pò del composto di pane e un filo d’olio, prendiamo gli spicchi scolati e mescoliamoli nella panatura, ricordando di tenerne da parte un pò da cospargere sulla superfice, adagiamo gli spicchi uno accanto all’altro e completiamo con mollica tenuta da parte e un filo di olio, forno a 180° fino a quando non saranno dorati.

Baccalà alla napoletana

Il Natale è alle porte allora iniziamo a pensare a qualche ricetta per la sera della vigilia, non avevo mai preparato il baccalà alla napoletana, ricetta della tradizione Campana, mi è piaciuto tantissimo e certamente sarà sulla mia tavola la sera di Natale.

Ingredienti:

600/700 gr di baccalà

100 gr di olive di Gaeta

80 gr di capperi

1 spicchio di aglio

250 gr di pomodorini (ideali sarebbero quelli del piennolo, ma vanno bene tutti)

1 cucchiaio di concentrato di pomodoro

olio extravergine di oliva q.b.

sale e pepe q.b.

origano q.b.

prezzemolo q.b.

farina q.b.

olio si semi di arachidi per friggere q.b.

pane tostato (facoltativo)

Preparazione:

Dissaliamo il baccalà per qualche giorno o acquistiamolo già pronto, dissaliamo anche i capperi. Soffriggiamo in una padella l’aglio insieme all’olio e quando sarà imbiondito uniamo i pomodorini tagliatia metà, mescoliamo e aggiungiamo anche il cucchiaio di concentrato, i capperi e le olive, l’origano, il pepe e regoliamo,se necessario, di sale, togliamo l’aglio e lasciamo insaporire il tutto una diecina di minuti, quando sarà ristretto spegniamo e prepariamoci il baccalà, asciughiamo i tranci per bene, e infariniamoli , friggiamoli in padella con abbondante olio di semi, quando saranno dorati asciughiamoli su della carta da cucina, adagiamoli poi in una pirofila da forno e versiamo sopra la salsa preparata, forno a 180° per 15/20 minuti. Serviamolo caldo decorandolo con del prezzemolo tritato fresco e del pane tostato.

Spaghetti con filetti di spigola a modo mio

Un primo piatto a base di pesce molto gustoso, la spigola è un pesce povero di grassi, leggero e digeribile, la sua carne bianca e profumata ci consente di prepararlo in tanti modi, gli spaghetti cucinati con i filetti di spigola sono straordinari.

s1

Ingredienti per 4 persone:

6 spigole sfilettate

1 spicchio di aglio

vino bianco q.b.

200 gr di pomodorini rossi e gialli

350 gr di spaghetti

erba cipollina q.b.

prezzemolo q.b.

farina q,b.

olio extravergine di oliva

sale e pepe q.b.

Preparazione:

Dal nostro pescivendolo di fiducia facciamoci sfilettare sei spigole medie, saliamole, infariniamole e  saltiamole in una padella con olio per qualche minuto, sfumiamole con un pò di vino bianco, pepiamole e teniamole da parte. Nel frattempo in un’altra padella rosoliamo lo spicchio di aglio (che poi toglieremo) uniamo i pomodorini tagliati a metà e cuociamoli per qualche minuto, regoliamolo di sale e pepe, una volta pronti versiamoli sui filetti di spigola e facciamo insaporire il tutto, regoliamo ancora di sale se necessario e completiamo con erba cipollina tagliuzzata. Cuociamo gli spaghetti in acqua bollente salata, scoliamoli al dente e versiamoli nel sugo prepararato, impiattiamo e serviamo il piatto ben caldo, spolverizziamo con il  prezzemolo tritato e pepe nero.

iPiccy-collage

 

 

Torta rustica Pasquale di Nonna Adele

La torta rustica Pasqualina è la ricetta antica di mia nonna Adele che preparava per il giorno della Pasquetta, il suo profumo e il suo sapore mi ricordano la mia infanzia e tutte le feste Paquali trascorse insieme, non ho una sua ricetta scritta ma la amo così tanto che sono riuscita a ricordare tutti gli ingredienti e a dosarli equamente, i prodotti della nostra Calabria gli conferiscono un sapore unico, ideale per le scampagnate, prepariamola per il lunedì  dell’Angelo gustandola con un ottimo bicchiere di vino rosso della mia Calabria.

t1

Ingredienti:

Per la pasta di pane

500 gr di farina 00

300 ml di acqua

10/12 gr di lievito i birra

2 cucchiaini di sale

Per il ripieno:

500/600 gr di ricotta vaccina

50 gr di pecorino grattugiato

50 gr di parmagiano grattugiato

200 gr si salumi misti (io sopressata e salsiccia)

200 gr di formaggi misti 

(io caciocavallo silano e pecorino locale semistagionao)

2 uova + 4 da sgusciare nel ripieno +1 per spennellare

pepe nero q.b.

prezzemolo tritato q.b.

sale q.b.

olio extra vergine di oliva q.b.

1 noce di burro

Preparazione:

Prepariamo la pasta di pane, nella ciotola della planetaria con gancio impastatore inseriamo l’acqua e il lievito, lasciamo sciogliere a bassa velocità qualche secondo, uniamo la farina e il sale e lavoriamo qualche minuto, formiamo una palla e lasciamola lievitare 2/3 ore.

Possiamo impastarlo anche a mano.

Nel frattempo prepariamo il ripieno, mettiamo in una ciotola la ricotta con un pizzico di sale e un filo d’olio e lavoriamola ma non troppo, uniamo il prezzemolo tritato, il pepe, le due uova e malgamiamo bene il tutto, infine uniamo i formaggi e i salumi precedentemente tagliati grossolanamente, mescoliamo ancora e teniamo da parte.

Dividiamo l’impasto in due parti, stendiamo un primo disco e sistemiamolo in una teglia  a cerniera ben  oleata, versiamo dentro il ripieno, livelliamolo e formiamo degli incavi sgusciamo dentro le rimanenti uova condiamole con un pizzichino di sale e di burro, stendiamo l’altro disco e copriamo la torta, chiudendo bene i bordi per non fare fuoriuscire il ripieno, sbattiamo l’ultimo uovo (solo il rosso) con un pò di latte e spennelliamo la superfice della torta.

Forno a 180° per 35/40 minuti a seconda del forno.

iPiccy-collage1