Scialatelli carciofi e piselli

Un primo piatto con ingredienti semplici ma in grado di stupire tutti, nel periodo delle fave possiamo aggiungerle e diventerà un piatto ancora più ricco.

Ingredienti per 4 persone:

320 gr di scialatelli

1 carciofo

1 limone (il succo)

200 gr di piselli (io ho usato i surgelati)

1/2 cipolla dorata

pecorino q.b. (io ho usato quello siciliano già pepato)

prezzemolo q.b.

pepe e sale q.b.

oli extravergine di oliva q.b.

Preparazione:

Puliamo il carciofo, dividiamolo a metà e tagliamolo a spicchi sottili, mettiamoli in una ciotola con il succo del limone così non diventeranno neri, In una padella affettiamo la mezza cipolla e facciamola dorare, uniamo i carciofi scolati e lasciamoli cuocere circa 10 minuti, uniamo i piselli e mescoliamo e aggiungiamo un bicchiere di acqua calda, regoliamo di sale e pepe e proseguiamo la cottura per altri 15/20 minuti. Lessiamo po la pasta in acqua salata e togliamola al dente, trasferiamola nella padella del condimento e saltiamola un paio di minuti, Impiattiamo e spolverizziamo il pecorino, completiamo il piatto con il prezzemolo tritato e una generosa spolverata di pepe.

Pubblicità

Millefoglie

Gran dessert della tradizione che non tramonta mai la Millefoglie è un dolce semplice con pochi ingredienti ma di un gusto straordinario, si prepara in pochissimo tempo e si può arricchire come più ci piace, questa è la versione semplice.

Ingredienti:

400 gr di pasta sfoglia (io ho usato quella pronta)

zucchero a velo q.b.

Per la crema pasticcera alla vaniglia la ricetta la trovi

QUI Crema pasticcera alla vaniglia

Preparazione:

Tiriamo la pasta sfoglia sottilissima e dividiamola in 4 rettangoli, spolverizziamoli con lo zucchero a velo e facciamoli riposare 30 minuti. Trascorso il tempo inforniamoli a 200° per 15/20 minuti cuocendone due alla volta. Nel frattempo ci prepariamo la crema pasticcera alla vaniglia Crema pasticcera alla vaniglia. Una volta cotte le sfoglie e pronta la crema , poniamo un primo rettangolo su un piatto da portata e copriamolo con uno strato di crema, ripetiamo l’operazione con il secondo e il terzo, chiudiamo con il quarto rettangolo e spolverizziamo con lo zucchero a velo.

Tortine con gocce di cioccolato

Una delizia al mattino, a pranzo e a cena …è sempre l’ora delle tortine con gocce i cioccolato !

Ingredienti:

2 uova grandi

120 gr di burro

50 ml di latte

140 gr di farina 00

100 gr di zucchero

12 gr di lievito per dolci

1 pizzico di sale

80 gr di gocce di cioccolato

Zucchero a velo q.b.

Preparazione:

Sbattiamo le uova con lo zucchero fino ad avere un composto spumoso, aggiungiamo il burro sciolto mescoliamo e uniamo un pò alla volta il latte, sempre mescolando aggiungiamo la farina e il lievito setacciati, un pizzico di sale e infine le gocce di cioccolato. Preriscaldiamo il forno a 180° e dividiamo l’mpasto nei pirottini ricorndandoci di non riempirli oltre 1/3, adagiamoli nello stampo per muffin e inforniamo per 20 minuti. Una volta raffreddati decoriamoli come più ci piace, io li ho spolverizzati con lo zucchero avelo e una chicco di ribes.

Si possono preparare anche con l’aiuto di un robot da cucina, con lo stesso procedimento.

Dolce cacao e caffè glassato (con Bimby e senza)

L’idea per questo dolce lo presa dal ricettario Bimby, io ho apportato qualche modifica che ha reso il dolce ancora più gustoso e bello da vedere, ideale per un fine pasto, un te’ con le amiche e una sana colazione al mattino:

Ingredienti:

3 uova

250 gr di zucchero semolato

115 di fecola di patate

50 gr di cacao amaro

1 cucchiaino di estratto di vanillina

1 bustina di lievito per dolci

2 tazzine di caffè

200 gr di olio di girasole

qualche rametto di ribes per decorare

Per la glassa :

200 gr di zucchero a velo

4 cucchiai di acqua calda

qualche goccia di caffè

Preparazione:

Posizioniamo la farfalla nel boccale e inseriamo le uova e lo zucchero 3 minuti vel 4, togliamo la farfalla e uniamo la farina, la fecola, il cacao, l’estratto di vaniglia , il lievito, le due tazzine di caffè e l’olio, 2 minuti velocità 5, trasferiamo l’impasto in uno stampo imburrato e infarinato e preriscaldiamo il forno, inforniamo per circa 40 monuti a 180°. Nel frattempo prepariamo la glassa, in una ciotolina mettiamo lo zucchero a velo, l’acqua e qualche goccia di caffè e mescoliamo fino ad ottenere una glassa fluida con la quale ricopriremo il dolce appena intiepidito, una leggera spolverata di zucchero a velo sul piatto dove adagerimo il dolce.

Senza Bimby:

In una ciotola inseriamo le uova e lo zucchero e montiamoli fino ad avere un composto spumoso, uniamo man mano tutti gli altri ingredienti e quano il tutto sarà ben amalgamato procediamo come nella preparazione sopra.

Insalata Multicolor

Sul mio terrazzo ho una pianta di fragole che non smette di produrre i suoi frutti tutto l’anno cosi mi sbizzarrisco a preprare delle deliziose ricette, oggi vi presento questa insalata colorata, gustosa e molto saporita per via del formaggio siciliano, il piatto si accompgna in particolare a piatti a base di carne perchè ricca di verdura,frutta e formaggio.

Ingredienti:

rucola q.b.

formaggio siciliano con il pepe (o altro formaggio stagionato) q.b.

sale e pepe q.b.

olio extravergine di oliva q.b.

succo di 1 limone

mango q.b.

fragole q.b.

una manciata dim mandorle

Preparazione:

Puliamo e laviamo la rucola e facciamola sgocciolare, nel frattempo tagliamo a dadini il formaggio, il mango e le fragole, prepariamo anche il condimento, spremiamo il limone e uniamo l’olio q.b. regoliamo di sale e pepe e amalgamiamo con una piccola frusta otterremo una emulsione omogenea e densa, Nel piatto che avremo scelto per presentare l’insalata, adagiamo la rucola e tutti gli altri ingredienti, infine versiamo sopra l’emulsione preparata, mescoliamo il tutto e distrbuiamo sopra le mandorle tagliate gossolanamente.

Le dosi sono espresse con il q.b. perchè ci regoliamo a seconda delle persone.

Dolce all’arancia glassato e arance caramellate

Una vera delizia per il palato e fonte di vitamina C, un dolce veramente semplice da realizzare e da gustare in ogni momento della giornata dalla colazione alla cena.

Ingredienti:

1 arancia di circa 250/300 gr non trattata

300 gr di farina 00 per dolci

170/180 di zucchero semolato

100 gr di latte

80 gr di olio di semi

3 uova

1 pizzico di sale

1 cucchiaino di estratto di vaniglia

1 bustina di lievito per dolci

Per la glassa:

100 gr di zucchero a velo

q.b .di succo d’arancia

Per le arance caramellate:

2 arance non trattate

200 gr di zuccheto semolato

200 gr di acqua

Preparazione:

Laviamo l’arancia e tagliamo le due estrmità, tagliamola in quattro e inseriamola in un mixer o nel bimby efrulliamola e versiamola in una ciotola ,uniamo la farina, le uova, lo zucchero, il latte, l’olio e con l’aiuto di una frusta amalgamiamo il tutto, aggiungiamo anche il pizzico di sale e il cucchiaino di vaniglia mescoliamo ancora fino ad avere un composto ben amalgamato. Versiamo il tutto in una teglia di 22 centimetri di diametro imbuttato e inforniamo a 170° per 40/45 minuti a seconda del forno, fare la prova stecchino, Nel frattempo preapariamo la glassa. in una ciotola versiamo lo zucchero a velo e qualche goccia di arancia mescoliamo con una frusta, dovremo ottenere una glassa fluida, teniamo da parte, ora caramelliamo le arance tagliamo le due estemità e affettiamole non troppo sottili, poniamo in un pentolino l’acqua e lo zucchero facciamo bollire e quando otteniamo uno sciroppo uniamo le fette d’arancia e lasciamole caramellare per circa 20/25 minuti girandole di tanto in tanto. Una volta sfornato il dolce copriamolo con la glassa all’arancia aiutandoci con una spatoliana, raffreddiamo le arance caramellate e decoriamo il dolce.

Lampuga alla siciliana al forno

La lampuga alla siciliana è un secondo piatto di pesce gustosissimo, col suo condimento si può preparare anche un ottimo piatto di spaghetti, è un pesce settembrino che vive nel Mediterraneo o nel Tirreno ed è conosciuto anche col nome di capone, la sua carne è molto magra e si presta a molte prearazioni.

Ingredienti:

1 lampuga di 1 kg circa

1 cipolla

una manciata di olive verdi

una manciata di capperi

1/2 bicchiere di vino bianco

una manciata di pomodorini

prezzemolo tritato q.b.

olioextravergine di oliva q.b.

sale e pepe q.b.

peperoncino facoltativo

Preparazione:

Puliamo la lampuga e lasciamola asciugare, saliamola e pepiamola all’interno e all’esterno e irroriamola di olio, posizioniamola nella teglia che avremo scelto per la cottura in forno. Affettiamo la cipolla e soffrigiamola in una padella con dell’olio, uniamo i capperi lavati e strizzati, le olive e pomodorini interi, regoliamo di sale e pepe, mescoliamo il tutto e spegniamo, distribuiamo il condimento sul pescee uniamo anche il vino bianco, inforniamo a 180° per 15/20 minuti circa, attenzione a non farlo disfare, serviamo con un trito di prezzemolo e una spolverata di pepe.

Crostata a strati

Una variante della classica crostata molto bella da vedere e non so perchè anche più buona, io l’ho preparata con la confettura di albicocche che è la mia preferita, ma naturalmente usiamo quella che più ci piace, sarà un vero successo a colazione, a pranzo, a cena e all’ora del te con le amiche !

Ingredienti:

300 gr di farina 00 per dolci

100 gr di zucchero semolato

100 gr di burro

1 uovo

1 tuorlo

1 cucchiaino di lievito per dolci

1 cucchiaino di vaniglia

1 pizzico di sale

Confettura di albicocche q.b.

1 stampo da 18 cm possibilmente con bordo sganciabile

Preparazione:

In una ciotola inseriamo il burro e lo zucchero e lavoriamolo con un cucchiaio, uniamo anche le uova, il lievito e la farina per ultimo profumiamo con la vaniglia, lavoriamo la frolla velocemente e otteniamo una palla liscia ed omogenea, chiudiamola in un foglio di pellicola e teniamo in frigo 1 oretta. Trascorso il tempo dividiamo l’impasto in 4 parti, infariniamo il piano di lavoro e stendiamo il primo pezzo di frolla, stendiamola con un matterello e creiamo la base co un bordo di almeno 4 cm, bucherelliamo la frolla con i rebbi di una forchetta e distrbuiamo sopra q.b. di confettura, prepariamo poi il secondo disco sottile bucherelliamolo e poniamolo sulla confettura, distribuiamo ancora q.b. di confettura, stendiamo il terzo disco bucherelliamolo e mettiamolo nello stampo, farciamolo con la confettura ,con l’ultimo pezzo ricaviamo le strisce per decorare la crostata, forno a 180° per 45 minuti.

Girelle di sfoglia con tuma e soppressata… Sicilia e Calabria a tavola

Facili da preparare in qualsiasi occasione, pochi ingredienti e tanto gusto, la tuma è un formaggio siciliano simile al primosale, ogni volta che scendo giù in Sicilia mi faccio le scorte e mi sbizzarrisco in tante ricette, l’unione della tuma e della nostra soppressata Calabrese rende questo antipasto gustosissimo. Ho abbinato a questo antipasto un vino siciliano Alcamo bianco da gustare fresco.

Ingrdienti:

1 confezione di pasta sfoglia

1 pezzo di tuma o primosale

200 gr di prosciutto cotto

1 uovo per spennellare

basilico per decorare q.b.

Preparazione:

Srotoliamo la pasta sfoglia e tagliamo a fette la tuma o il primosale, adagiamo sulla pasta le fette di prosciutto intere e poi uniamo anche le fette di tuma (o primosale), arrotoliamo la pasta su se stessa e otteniamo un rotolo che taglieremo a rondelle pesse circa 2 cm. Spennelliamo le girelle con l ‘uovo sbattuto e cuociamo in forno caldo per circa 25 minuti, fino alla doratura.

Pane cunzato (condito) ricetta siciliana

Il pane cunzato è una ricetta tipica siciliana, molto semplice ma di una bontà infinita, velocissima da preparare con ingredienti che abbiamo sempre in casa, durante le mie vacanze siciliane lo mangio sempre e d’estate lo preparo volentieri anche a casa, questa volta ho usato il pane originale che mi sono portata dalla Sicilia, ma naturalmente possiamo usare qualsiasi tipo di pane.

Ingredienti:

1 pane siciliano da 1 kg (va bene anche altro pane)

pomodorini datterini q.b.

pecorino q.b. (o fettine di primosale)

alici sott’olio.b.

origano q.b.

sale e pepe q.b.

olio extravergine di oliva q.b.

Preparazione:

Tagliamo il pane a metà oppure come ho fatto io a mo di crostino e tenianolo da parte irroriamolo con del buon olio extravegine di oliva e lasciamolo in attesa, tagliamo i pomodorini a metà e condiamoli con sale e pepe e origano amalgamiamo bene gli ingredienti. Per prima cosa poniamo sul pane (che sia tagliato intero o tipo crostino) le acciughe, poi cucchiaiate di pomodorini, infine il pecorino grattugiato e regoliamo ancora di sale e pepe se necessario, possiamo passarlo velocemente nel forno o gustarlo subito, al posto del pecorino grattugiato alcuni usano il primosale tagliato a fettine, io lo gradisco con il pecorino. Le dosi sono indicate con il q.b., perchè ci regoliamo a seconda di quanto ne vogliamo preparare.