Tarallini al vino bianco con esubero di lievito madre

Uno snack semplice e veloce da preparare con pochissimi ingredienti, non hanno bisogno di lievitazione, friabili e saporiti si conservano per diversi giorni, la pasta madre li rende profumati, si sgranocchiano in qualsiasi momento della giornata, pucciati nel vino sono eccezionali !

Ingredienti:

250 gr di farina 00

50 gr di semola di grano duro

100 gr di esubero di lievito madre

100 ml di vino bianco

100 ml di olio extravergine di oliva

8 gr di sale

Ti potrebbero interessare anche : Tarallini al vino bianco e finocchietto (con lievito madre)

Preparazione:

Nella ciotola della planetaria inseriamo il lievito madre a pezzetti e il vino bianco, lavoriamo a velocità media fino a quando non si scioglierà, uniamo anche l’olio e man mano anche le farine, infine il sale, continuiamo a lavorare sempre a media velocità fino ad ottenere un impasto omogeneo. Portiamo l’mpasto su un piano di lavoro e lavoriamolo ancora con le mani, formiamo una palla e lasciamola riposare 15/20 minuti. Trascorso il tempo riprendiamolo e ricaviamone delle palline di almeno 25 grammi, creiamo dei bastoncini e arrotolimoli su se stessi creando degli anelli, possiamo comunque dare la forma che più ci piace. Adagiamoli uno vicino all’altro su una teglia rivestita di carta forno, inforniamo a forno ventilato per 25/30 minuti, quando saranno dorati tiriamoli fuori.

Se durante la lavorazione ci rendimo conto che l’impasto risulta duro uniamo un altro dito di vino (ma con queste dosi non sarà necessario)

Se non si possiede la planetaria, prepariamo i tarallini su un piano di lavoro, pratichiamo la fontanella e al centro nello stesso ordine inseriamo tutti gli ingredienti.

Spaghetti con gamberi rossi e melanzane

I primi piatti a base di crostacei sono quelli più amati dagli amanti del pesce, sono veloci e raffinati quindi da preparare anche all’ultimo momento se abbiamo a cena amici che amano il pesce, il tocco delle melanzane, in questo caso siciliane conferiscono al piatto un gusto fuori dal comune, ho abbianto a questa ricetta un vino straordinario il Lugana, servito fresco è veramente eccezionale.

Ingredienti per 2 persone:

160/200 di spaghetti

300 gr di gamberi rossi

pomodorini datterini gialli e rossi q.b.

1/2 cucchiaio di concentrato di pomodoro

1 melanzana grande

1/2 bicchiere di vino bianco

olio extravergine di oliva q.b.

olio di semi di arachidi per friggere

sale e pepe q.b.

basilico q.b.

Preparazione:

Puliamo i gamberi, laviamoli e teniamoli da parte, puliamo anche le melanzane, tagliamole a cubetti e mettiamoli sotto sale. In una padella versiamo dell’olio e mezzo spicchio d’aglio facciamolo rosolare e togliamolo, uniamo i gamberi regoliamo di sale e pepe, sfumiamo con il vino bianco e saltiamoli per qualche minuto. Preparamocci anche le melanzane, strizziamole per bene e friggiamole in abbondante olio di semi di arachidi bel caldo insieme al mezzo spicchio di aglio rimasto, una volta pronte lasciamole scolare su della carta per fritti. In un padellino con un pò di olio saltiamo i pomodorini e il mezzo cucchiaio di concentrato di pomodoro, quando saranno un pò dorati uniamoli ai gamberi e mescoliamo delicatamente. Portiamo a bollore l’acqua della pasta, la saliamo e cuociamo gli spaghetti al dente versiamoli nella padella del pesce e facciamo saltare ancora un secondo, se necessario aggiungere un mestolino di acqua della pasta, impiattiamo e uniamo le melanzane, basilico a pezzetti, una spoleverata di pepe nero e un filo di olio.

Raddoppiamo le dosi se vogliamo preparare la ricetta per 4 persone.

Occhi di Santa Lucia

Gli Occhi di Santa Lucia sono dei piccoli taralli glassati della tradizione pugliese preparati proprio in questo giorno per omaggiare la Santa, sono bellissimi da vedere e il loro gusto è semplice ma goloso, facili da realizzare.

Ingredienti:

500 gr di farina 00

100 gr di olio di oliva

100 gr di vino bianco secco

1 pizzico di sale

Per la glassa:

300 gr di zuchero a velo

4/5 cucchiai di acqua

Preparazione:

Mettiamo la farina a fontana sulla spianatoia, pratichiamo un buco al centro e inseriamo, l’olio, il vino e il pizzico di sale, impastiamo il tutto, dovremo ottenere un impasto morbido, lasciamolo riposare qualche minuto, dopodichè formiamo dei bastoncini dai quali ricaveremo dei tarallini, adagiamoli sulla placca del forno rivestita da carta forno, e lasciamoli cuocere a 150/160° non più di 15 minuti (a seconda del forno) altrimenti diventeranno duri. Prepariamo la glassa, in una ciotola inseriamo lo zucchero a velo e 4/5 cucchiai di acqua, dovremo ottenere una glassa liscia, densa e senza grumi, immergiamo i tarallini nella glassa e facciamoli scolare su di una gratella, scolerà la glassa in eccesso.

Cartoccio di vermicelli con moscardini e gamberi rossi

Per gli amanti del pesce una ricetta strepitosa ma semplice, senza troppi intingoli capace di soddisfare i palati più raffinati , vino consigliato un buon Trebbiano D’Abruzzo.

Ingredienti per 4 persone:

320 gr di vermicelli

400 gr di moscardini

400 gr di gamberi rossi

4 pomodori freschi ( anche 4 pelati vanno bene)

1 cucchiaino di concentrato di pomodoro (facoltativo)

1 cipolla piccola

1 carota

1 costola di sedano

prezemolo q.b.

1/2 bicchiere di vino bianco (io Trebbiano D’Abruzzo)

sale e pepep q.b.

olio extravergine di oliva q.b.

Preparazione:

Puliamo il pesce e teniamolo da parte, in una pentola portiamo a bollore l’acqua e caliamoci per qualche minuto i pomodori freschi, spelliamoli e prepariamo una dadolata, teniamo da parte . Con le teste e i gusci dei gamberi prepariamo un fumetto, aggiungendo anche un pò di cipolla e del prezzemolo, regoliamo di sale. Mondiamo carota, cipolla e sedano e otteniamo un ottimo battuto, nella padella con l’olio soffriggiamolo e uniamo i pomodori ( se usiamo i pelati schiacciomoli prima) e il cucchiaino di concentrato di pomodoro, regoliamo di sale e pepe e facciamo cuocere 10/15 minuti. Uniamo il pesce e sfumiamo con mezzo bicchiere di vino bianco , se necessario regolare di sale e pepe. Lessiamo i vermicelli in acqua salata a mezza cottura con l’aiuto di una forchetta caliamoli nel sugo preparato e ultimiamo la cottura aggiungendo un mestolo di di fumetto di pesce (potrebbe servirne più di uno), teniamola comunque sempre al dente. Trasferiamo i vermicelli in un cartoccio conditi con un filo di olio di oliva extravergine, forno a 180° per 5/8 minuti, sforniamoli fumanti e serviamoli con del preemolo tritato e volendo una spolverata di pepe nero.

Pollo ai Sapori di Sicilia (al forno)

Ogni qualvolta scendo giù in Sicilia mi faccio le provviste di tutti i sapori che mi piacciono e mi danno la possibilità di creare delle ricette ricche di gusto, come il pollo al forno, ricetta che soddisfa anche i palati più esigenti, con il suo sughetto condiamo degli spaghetti e accompagniamo il tutto con un ottimo vino siciliano… “Alcamo bianco”servito freddo…Buon appetito!!!

11

Ingredienti:

1 pollo medio

150 gr di pomodorini secchi

100 gr di olive nere ( io ho messo i passoloni siciliani)

una manciata di fiori di capperi (si trovano anche al supermercato)

1 aglio

erba cipollina q.b.

timo q.b.

rosmarino q.b.

origano fresco q.b.

olio extravergine di oliva

1/2 bicchiere di vino bianco

sale e pepe q.b.

Preprazione:

Dopo avere pulito e tagliato a pezzi il pollo saliamolo e pepiamolo, sistemiamolo in una teglia da forno e irroriamolo di olio senza esagerare, snoccioliamo le olive  e tagliamole a metà, tagliamo a pezzettoni i pomodorini secchi,prepariamo anche  i capperi, uniamo il tutto al nostro pollo, inseriamo anche le erbette tagliuzzate, irroriamo con il vino bianco e inforniamo a 200° fino alla doratura della carne,  ci vorranno 25/30 minuti,verrrà fuori un sughetto così gustoso ideale per condire degli spaghetti, avremo  così un primo piatto e un secondo da leccarsi i baffi, completaimo con dei fili di erba cipollina per decorare e ci sta bene un’altra spolverata di pepe.

iPiccy-collage

conte-di-matarocco-bianco-alcamo_Moment

 

 

Rombo al forno con patate e pomodorini

Un secondo piatto di pesce molto pregiato…leggero e  digeribile…una delle ricette più conosciute è quella con le patate e pomodorini…poi ognuno da il suo tocco personale…io trovo che il timo, l’erba cipollina e il pepe rosa gli conferiscono un gusto delizioso.

Rom1_burned

Ingredienti:

1 rombo da 1,3 Kg 

400 gr di patate

1 spicchio di aglio

una manciata di pomodorini ciliegino

1/2 bicchiere di vino bianco

erba cipollina q.b.

timo fresco q.b.

sale q.b.

olio extravergine di oliva

pepe rosa

Preparazione:

Puliamo il rombo e teniamolo da parte, sbucciamo le patate e tagliamole a rondelle con la mandolina, immergiamole nell’acqua, nel frattempo a parte facciamo saltare con un pizzico di sale i pomodorini, prepariamo anche le erbe profumate e sbollentiamo in acqua salata per qualche minuto le patate, scoliamole e iniziamo la nostra preparazione. In una larga teglia da forno rivestita da carta forno sistemiamo le patate tenendone qualcuna da parte per la superficie adagiamo anche il  il pesce salato, distribuiamo sopra i pomodorini con il sughetto che hanno rilasciato, il mezzo bicchiere di vino, le erbette e l’aglio posto in un angolino e ancora le patate restanti, irroriamo il tutto con un filo di olio extravergine, forno a 180° per 20/25 minuti a seconda del forno.

iPiccy-collage

Arrosto di vitello con le ciliegie

Un secondo di carne gustosissimo…proprio come le ciliegie una fetta tira l’altra!

arrosto1

Ingredienti:

1 girello da 1kg

300 gr di ciliegie

1 spicchio di aglio

1 bicchiere di vino bianco

Menta q.b.

Pepe in grani q.b.

1 noce di burro

Olio extra vergine di oliva

1 cucchiaio di farina

Preparazione:

Rosoliamo il girello nell’olio e burro insieme all’aglio (che poi toglieremo), al rametto di menta e al pepe in grani, una volta sigillato da tutti i lati sfumiamolo con il vino bianco, aggiungiamo dell’acqua calda e lasciamo cuocere per almeno due ore. Nel frattempo snoccioliamo le ciliegie ben lavate e qualche minuto prima della cottura versiamole nella pentola, lasciamo insaporire qualche minuto e poi frulliamone la metà con un po’ di sughetto della carne, versiamola la salsina ottenuta sul girello, e facciamo addensare con  un pugno di farina, una volta raffreddato tagliamolo a fettine e impiattiamo come più ci piace.

Salsa di pere allo zenzero

Deliziosa la salsa di pere allo zenzero ideale per accompagnare un buon tagliere di formaggi stagionati o carni bianche, ma anche da utilizzare come farcia per crostate, biscotti ed altro…il gusto agrodolce conferisce a qualsiasi ricetta un profumo ed un gusto particolare!

foto-salsa_burned1

Ingredienti:

4 pere williams
1 lime (solo il succo)
1/2 bicchiere di Vino bianco
50 gr di zucchero semolato
1 cucchiaino di miele
zenzero fresco grattugiato q.b.

Preparazione:

Dopo aver lavato le pere togliamo il torsolo e tagliamole a cubetti, poniamoli in una padella a fuoco basso e aggiungiamo lo zucchero, il succo del lime, il miele e il vino bianco.Facciamo bollire il tutto per almeno 30 minuti, quando la salsa si sarà addensata grattugiamo sopra lo zenzero, amalgamiamo e spegniamo il fuoco. Una volta fredda, frulliamola nel minipimer risulterà morbida e vellutata.

Profumatissima!

picmonkey-collage1salsa

 

Ricciola in umido

La ricciola è un pesce raffinato e molto versatile in cucina, la  mia ricetta  è una delle più semplici ma molto saporita, pochi ingredienti che esaltano la sue qualità, ottima idea per la cena di Natale da proporre insieme alle altre pietanze a base di pesce!

Ricciola 1

Ingredienti per 2 persone:

2 ricciole medie

1 cipolla media

1 spicchio di  aglio

1/2 bicchiere di vino bianco secco

250 gr di pomodorini ciliegino

prezzemolo

olio extra vergine di oliva

sale e pepe q.b.

Preparazione:

Puliamo il pesce , tagliamoli in tranci e teniamolo da parte.

Affettiamo finemente la cipolla e rosoliamola nell’olio di oliva extravergine insieme all’aglio che poi togliamo

Cipolle

quando sarà dorata aggiungiamo i pomodorini , un pò di prezzemolo tritato e regoliamo di sale e pepe

 

Cipolle e pomodorini

facciamo cuocere un pò e adagiamo il pesce nella pentola

 

Col pesce

bagniamo il tutto col vino bianco e una volta evaporato dopo qualche minuto la ricciola è pronta, a fuoco spento aggiungiamo il rimante prezzemolo tritato.

Ricciola 1

 

 

 

 

 

Impepata di cozze

 

Un po’ diversa dalla versione originale ma  altrettanto buona! 

 pepata 1 - Copia

Ingredienti per 2 persone:

1 kg  di cozze

1 spicchio di aglio

Olio extra vergine di oliva

Qualche pomodorino

½ bicchiere di vino bianco

Prezzemolo

peperoncino

sale e pepe q.b.

 

Fette di pane casareccio fritto

 

Preparazione:

Puliamo le cozze e raschiamole accuratamente , mettiamole poi in larga padella copriamole con un coperchio e facciamole bollire fino a quando non si apriranno.

tegame

 

In un tegame grande facciamo rosolate l’aglio, aggiungiamo i pomodorini  rosoliamo un po’ e aggiungiamo le cozze e il vino bianco, regoliamo di sale  pepe e facciamo cuocere dieci minuti , a fuoco spento aggiungiamo il prezzemolo tritato.

Gustiamo l’impepata con delle fette di pane casareccio fritto nell’olio di oliva e del peperoncino piccante!

 

pepata 1 - Copia