Arancini

Vanto della gastronomia siciliana  gli “arancini” o “arancine” a seconda del luogo di provenienza…sono  una vera delizia, la mia è la ricetta di mio suocero siciliano DOC.

Arancini 1

Ingredienti per il risotto:

400 gr di Riso Arborio (riso per risotti)

1 bustina di zafferano

1 cipolla bianca

Brodo vegetale o di carne

Sale

Per il ripieno:

Piselli surgelati o in scatola

300 gr di tritato

1 Cipolla

Cubetti di mozzarella

Salsa di pomodoro 1 tazza

Uova

Parmigiano  

Sale pepe

Burro

Mezzo bicchiere di vino rosso

Pane grattugiato q.b.

Olio per friggere

In un tegame  facciamo rosolare appena metà della cipolla in  un po’ di olio e una noce di burro, versiamo il riso e lo facciamo tostare per un paio di minuti rigirandolo e  senza farlo bruciare, cominciamo a fare il risotto aggiungendo man mano il brodo (quando si versa il primo mestolo il riso deve sfrigolare e allora si che ci siamo) e saliamo. Una volta cotto il risotto (deve risultare asciutto ma non colloso) mantechiamolo con del parmigiano e  un uovo sbattuto. Lasciamolo poi raffreddare.

Per il ripieno facciamo rosolare la rimanente cipolla nell’olio e aggiungiamo il tritato, una volta dorato sfumiamo con il vino rosso, aggiungiamo la salsa di pomodoro, saliamo, pepiamo e in ultimo aggiungiamo i piselli sgocciolati se sono quelli in scatola o scottati se sono i surgelati.

Collage arancini

Una volta raffreddato aggiungiamo il parmigiano e lo rigiriamo per bene, deve risultare asciutto ( consiglio di prepararlo il giorno prima).

A questo punto ci prepariamo una scodella di acqua, delle uova sbattute e il pangrattato tutto a portata di mano … prendiamo un po’ di riso nella mano sinistra,  creiamo un incavo e riempiamo con  una cucchiaiata abbondante di ripieno e un cubetto di mozzarella preparato prima, con tutte e due le mani andiamo a chiudere l’arancino senza aggiungere altro riso, lo passiamo nell’uovo sbattuto, nel pangrattato ed eccolo pronto per la frittura in olio abbondante e in un tegame alto.

Collage arancini 2

Una volta dorati, lasciamoli asciugare su della carta assorbente a perdere l’olio in eccesso.

P.S. Ogni volta che  si prepara un arancino laviamoci le mani nella scodella dell’acqua, servirà a non farlo aprire in cottura e a modellarlo per bene.

 

 

 

           

 

Annunci

2 thoughts on “Arancini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...