Crostata di ricotta alla Laziale

La Crostata è un dolce che valorizza qualsiasi ingrediente…nella Crostata alla Laziale  la” ricotta “rende questa preparazione estremamente gustosa…da apprezzare in ogni momento della giornata o come delizioso fine pasto…e perchè no sul buffet dei nostri dolci di Capodanno!

crost  ric1

Per la frolla:

300 gr di farina

150 gr  di zucchero

150 gr di burro

1 uovo intero e 1 tuorlo

Buccia di arancia e di limone grattugiata

Per il ripieno:

400 gr di ricotta

200 gr di zucchero

1 uovo intero e 1 tuorlo

50 gr di uva sultanina

40 gr di frutta candita

buccia di arancia e limone grattugiata

1 pizzico di sale

1 bicchierino di Brandy

Preparazione:

Prepariamo la frolla come sempre e mentre questa riposa al fresco ci prepariamo il ripieno.

 

1

2

Ammolliamo l’uvetta in acqua tiepida, facciamo macerare i canditi in un pò di brandy e poi aggiungiamo anche l’uvetta strizzata.

3

In una ciotola versiamo la ricotta ben sgocciolata, lo zucchero, un uovo intero ed un tuorlo , la buccia grattugiata degli agrumi, l’uvetta e i canditi ben sgocciolati e amalgamiamo il tutto.

4

Stendiamo la pasta frolla in una teglia da forno e procediamo come per una normale crostata.

6

7

Forno a 180° per circa 40 minuti e comunque a seconda del forno

Primo piano

 

 

Annunci

Insalata Russa

Le varianti dell’insalata russa sono tante…la mia versione è molto leggera ma squisita!

Insalata russa1

Ingredienti per 4/6 persone:

4 patate medie
4 carote
250 gr di piselli
250 gr di fagiolini
500 gr di maionese

3/4 Uova sode per decorare

sale

Preparazione:

Laviamo tutte le verdure e tagliamole a cubetti, poi le lessiamo in acqua bollente separatamente in modo che tutte rimangano croccanti, a parte lessiamo anche i fagiolini ed i piselli per 10 minuti, cuociamo anche le uova per 7/8 minuti

IMG_5559

Una volta raffreddate le verdure, mescoliamo in una ciotola con la maionese, se abbiamo tempo la prepariamo in casa, altrimenti anche quella del supermercato andrà benissimo, sgusciamo anche le uova e tagliamole a fette. Versiamo l’insalata russa su di un piatto da portata e decoriamola con le fette di uova sode.

IMG_5560

Teniamola in frigo ben coperta prima di servirla.

Volendo possiamo decorarla con gli ingredienti che più ci piacciono.

Insalata russa1

Tronchetto di Natale alla crema di ricotta

Buon Natale a tutti !

tronchetto1

Ingredienti per 8 persone:

4 uova

80 gr di zucchero a velo

80 gr di farina

 

Per la crema di ricotta:

1/2 kg di ricotta di pecora

250 gr di zucchero a velo

1 bicchierino di maraschino

70 gr di gocce di cioccolato

70 gr di canditi

 

Per la copertura:

15o gr di cioccolato fondente

80 ml  di panna

1 cucchiaio di marmellata di albicocche

decori a piacere

Preparazione:

Sgusciamo le uova e lavoriamole con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso

 

IMG_5555

aggiungiamo la farina setacciata e lavoriamo ancora ed infine gli albumi montati a neve.

 

IMG_5556

Stendiamo l’impasto su di una teglia da forno rivestita da carta forno e livelliamolo

IMG_5557

inforniamo a 180 gradi per 15 minuti.

IMG_5558

 

Una volta sfornato capovolgiamo su di un canovaccio da cucina.

Per la crema di ricotta:

Lavoriamo la ricotta con lo zucchero e aggiungiamo i canditi, il cioccolato e il bicchierino di maraschino, con questa farcia riempiamo il nostro tronchetto.

 

Sciogliamo la marmellata nel microonde e spennelliamo il rotolo, sciogliamo a bagnomaria il cioccolato con la panna e ricopriamo il dolce, con i rebbi della forchetta creiamo l’effetto corteccia e decoriamolo come più ci piace!

Teniamo in frigo prima di servire almeno 1 ora !

 

tronchetto1

 

 

 

 

 

Pitta “mpigliata”

la Patria della pitta “mpigliata” è San Giovanni in Fiore Comune della provincia di Cosenza, per la preparazione delle mie pitte mi sono avvalsa dei preziosi  suggerimenti della mia amica “Maria “Sangiovannese DOC , il risultato è quello che vedete…in questo periodo Natalizio a San Giovanni tutte le signore sono impegnate nella preparazione di questo dolce, si riuniscono e ne preparano in quantità industriali…vi assicuro che in casa c’è un profumo inebriante e sono strabuone!

Pitta da postare

Ingredienti per 10/12 persone:

750 gr  circa di farina 00 

250 ml di olio extra vergine di oliva

250 ml di arancia spremuta

250 ml di vermouth

250 gr di zucchero semolato

q.b. di cannella e chiodi di garofano

Per il ripieno:

500 gr di uva sultanina

500 gr di noci sgusciate

Coktail di liquori:

Maraschino, Sambuca, Strega, cointreau,   rum, mandarinetto o arancello

250 gr di zucchero

q.b. di cannella e chiodi di garofano

Miele q.b. io ho usato il MIllefiori

Preparazione:

Prepariamoci il ripieno:

In una ciotola mettiamo l’uvetta precedentemente messa a bagno e asciugata con un canovaccio, le noci sgusciate e tagliate grossolanamente , lo zucchero, q.b. di cannella e chiodi garofano e il cocktail di liquori, mescoliamo il tutto e lasciamo riposare.

 

1

2

In una ciotola capiente versiamo la farina  , i chiodi di garofano e la cannella e teniamo da parte, in un pentolino facciamo intiepidire il succo d’arancia insieme all’olio e allo zucchero e mescoliamo fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto, dopodiché lo versiamo nella farina e impastiamo il tutto fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo

4

3

ricaviamo dei panetti e copriamoli con un canovaccio per non farli asciugare in superfice.

5

Con il matterello stendiamo il primo panetto fino ad ottenere una sfoglia molto sottile

6

 

poi con il tagliapasta ricaviamo delle strisce di egual misura, spennelliamole con l’olio io di oliva e spolverizziamo le strisce con zucchero semolato

Striscia

Adagiamo su ogni striscia il ripieno preparato in precedenza e ripieghiamola su se stessa e arrotoliamo fino ad ottenere dei cerchi a forma di roselline

 

9

 

10

 

11

sistemiamole una acconto  all’altra su di una teglia da forno.

Procediamo nello stesso modo con i rimanenti panetti.

In  tempi antichi si dava una forma diversa alle pitte tipo un salame che poi veniva tagliato  a fette.

Forno a 150° per circa 1 ora fino a quando non saranno dorate, la cottura dipende dal forno, dobbiamo fare attenzione a farle cuocere all’interno.

12

131415I

Una volta cotte spennelliamo con il Miele leggermente intiepidito.

Pitta da postare

Cubaita (Giuggiulena)

Cubaita dall’arabo “qubbiat” significa” mandorlato”, dolce natalizio Siciliano si realizza con pochissimi ingredienti profumatissimi…agrumi, miele, sesamo… odori particolari che profumano il Natale!|

Cubaita1

Ingredienti per 10/12 persone:

500 gr di sesamo
160 di zucchero
350 gr di miele (io ho usato il Millefiori)
Scorza di arancia e limone grattugiata
150 gr di mandorle tostate

Preparazione:

Tostiamo le mandorle e teniamole da parte. In una larga padella versiamo il miele e facciamolo sciogliere a fuoco lento, aggiungiamo lo zucchero e continuiamo a mescolare fino a quando non comincerà l’ebollizione

1

 

4

a questo punto uniamo anche le scorze degli agrumi e le mandorle tagliate grossolanamente

 

2

 

3

facciamolo cuocere fino a quando il sesamo non avrà raggiunto una colorazione ambrata

5

 

6

Una volta pronto versiamo il composto su della carta forno e livelliamolo con una spatola fino a raggiungere lo spessore di 1 cm, dopo qualche minuto bagniamo un coltello e tagliamo la Cubaita a bastoncini e formiamo dei rombi nella misura che più ci piace.

 

7

Questo tipo di dolce si conserva per parecchio tempo nei di vasetti vetro.

Rombi cubaita

 

 

Cicerata Calabrese

La “ Cicerata” rappresenta la variazione degli struffoli napoletani, della pignolata siciliana siciliana  o anche “ strufoli” in ogni caso la ricetta è molto simile, la nostra “Cicerata” calabrese cambia solo nella presentazione…adagiata su foglie di arancio!

Cicerata

Ingredienti per 8/10 persone:

400 gr di farina 00
50 gr di zucchero
30 gr di strutto o burro
2 uova
Scorza grattugiata di mezzo limone
Scorza grattugiata di mezza arancia
1 pizzico di sale
1 cucchiaio di limoncello
1 pizzico di bicarbonato
Olio di semi di arachide per friggere
400 gr di miele
Confettini colorati (Diavoletti)
Foglie di arancio per decorare

Preparazione:

Versiamo la farina sulla spianatoia e al centro sgusciamo le uova, aggiungiamo lo zucchero, lo strutto o il burro, il pizzico del sale, le scorze grattugiate, il limoncello e infine il pizzico di bicarbonato

 

1

Impastiamo il tutto fino ad ottenere un composto ben sodo e lasciamolo riposare 2 o 3 ore.

2

Riprendiamo l’impasto e lavoriamolo sulla spianatoia infarinata, ricaviamo dei bastoncini spessi come un dito e tagliamolo in piccolissime palline della dimensione di un cece

3

4

 

5

 

scaldiamo l’ olio e quando è ben caldo tuffiamoci poco alla volta le palline che abbiamo ottenuto fino a quando non saranno dorate

6

leviamoli con una schiumarola, facciamoli scolare su di uno scolapasta rivestito di carta da cucina.

In una larga padella scaldiamo il miele e un po’ alla volta tuffiamoci gli struffoli rigirandoli fino a quando non saranno ben ricoperti di miele, aggiungiamo i confettini.

7

Prepariamoci il piatto da portata mettendo al centro un bicchiere e intorno disponiamo gli struffoli in modo da formare una ghirlanda, aggiungiamo ancora diavoletti e una volta raffreddati togliamo il bicchiere e tagliamoli a fette spesse, noi usiamo servirli adagiate su una foglia di arancio.

IMG_5488

Ricciola in umido

La ricciola è un pesce raffinato e molto versatile in cucina, la  mia ricetta  è una delle più semplici ma molto saporita, pochi ingredienti che esaltano la sue qualità, ottima idea per la cena di Natale da proporre insieme alle altre pietanze a base di pesce!

Ricciola 1

Ingredienti per 2 persone:

2 ricciole medie

1 cipolla media

1 spicchio di  aglio

1/2 bicchiere di vino bianco secco

250 gr di pomodorini ciliegino

prezzemolo

olio extra vergine di oliva

sale e pepe q.b.

Preparazione:

Puliamo il pesce , tagliamoli in tranci e teniamolo da parte.

Affettiamo finemente la cipolla e rosoliamola nell’olio di oliva extravergine insieme all’aglio che poi togliamo

Cipolle

quando sarà dorata aggiungiamo i pomodorini , un pò di prezzemolo tritato e regoliamo di sale e pepe

 

Cipolle e pomodorini

facciamo cuocere un pò e adagiamo il pesce nella pentola

 

Col pesce

bagniamo il tutto col vino bianco e una volta evaporato dopo qualche minuto la ricciola è pronta, a fuoco spento aggiungiamo il rimante prezzemolo tritato.

Ricciola 1

 

 

 

 

 

Panettone di Mais (Il Lupacchioli del Molise)

Il Panettone di Mais ovvero ” Il Panettone di Lupacchioli “è un dolce che ho scoperto a Campobasso…la ricetta mi è stata data da un amica del posto, ma io l’ho un tantino rivisitata…morbidissimo e di un colore giallo intenso, ottimo per la prima colazione, bello da vedere sulla nostra tavola di Natale!

Lup - Copia1

Ingredienti  per 8/10 persone:

200 di farina 00
200 gr di farina di mais tipo fioretto
100 gr di farina manitoba
300 gr di zucchero
5 uova
300 gr di burro fuso
1 bicchierino di crema di wisky
80 gr di gocce di cioccolato
1 bustina di lievito per dolci

1 contenitore di carta per panettoni

Preparazione:

Mescoliamo le farine setacciate in una ciotola

1

2

uniamo lo zucchero,le uova, il burro fuso e lavoriamo il tutto con lo sbattitore elettrico fino a rendere l’impasto omogeneo e spumoso.

3

Aggiungiamo poi il liquore e le gocce di cioccolato infine la bustina di lievito.

4

Inforniamo a 180° per almeno 45 minuti, regoliamoci sempre con lo stuzzicadenti.

5

Lup - Copia1

6