Salame di cioccolato delle feste

 

Un semplice salame di cioccolato arricchito da tanta frutta secca che abbonda sulle nostre tavole nel periodo delle feste! Lo si può preparare in anticipo e tiralo fuori all ’occorrenza, in quanto si conserva in freezer per  qualche tempo ! 

Salame di cioccolata da posater

Ingredienti:

300 gr di biscotti secchi

120 gr di zucchero

2 uova

100 gr di burro a pomata

½ bicchierino di rum

100 gr di cioccolato fondente

mandorle

noci

nocciole

pistacchi

fichi secchi

datteri

albicocche secche

tutta la frutta secca q.b.

confettini colorati 

 

Preparazione:

In uno strofinaccio sbricioliamo grossolanamente i biscotti aiutandoci con un piccolo mattarello.

In una ciotola lavoriamo il burro a pomata con lo zucchero fino a quando non diventerà  cremoso, aggiungiamo le uova, il rum, il cioccolato fuso a bagnomaria e intiepidito, i biscotti e tutta la frutta secca tagliata grossolanamente. Su di un foglio di carta forno adagiamo il nostro composto e diamogli la forma di un salame, chiudiamolo per bene nella carta  e mettiamolo in freezer per due ore ,tiriamolo fuori almeno un ora prima di servirlo., rigiriamolo nei confettini  colorati che ci danno l’idea della festa.

Annunci

Alberello di pan brioche

La mia piccola amica Desirèe per il suo compleanno (8 anni) mi ha chiesto  di prepararle un dolce per il suo buffet…come dire di no a due grandissimi occhioni azzurri… e allora le ho preparato questo alberello golosissimo di pan brioche ripieno di nutella… è stato un successo!

Nuovo alberello1

Ingredienti:

350 gr di farina manitoba

150 gr di farina 00

2 uova intere

120 gr di zucchero

180 ml di latte

1 cubetto di lievito di birra

100 gr di burro o strutto

1 pizzico di sale

1 barattolo di crema di nocciole

1 uovo per spennellare

Confetti smarties  per decorare

 

Preparazione:

In una ciotola sciogliamo il lievito con il latte tiepido e un cucchiaino di zucchero e lasciamolo riposare per 10 minuti, setacciamo in un’altra ciotola le farine e aggiungiamole al  lievito sciolto con il latte, le uova precedentemente sbattute, lo zucchero rimasto,  il sale , il burro o lo strutto sciolti e cominciamo a lavorare l’impasto fino a quando non risulterà liscio, mettiamolo a lievitare  in una ciotola infarinata per almeno due ore, coperto con un strofinaccio umido o una pellicola. Trascorso il tempo, dividiamo l’impasto in tante palline tutte uguali e farciamole con un cucchiaino colmo di cioccolato, prendiamo il nostro stampo a forma di albero (in mancanza possiamo usare una teglia rettangolare)  lo imburriamo per bene e cominciamo a formare il nostro albero di pan brioche con le palline farcite,.Spennelliamo l’alberello con l’uovo sbattuto   e lasciamolo lievitare per altra mezz’ora dopodichè inforniamolo a 180° per 30 minuti fino a quando non sarà dorato.

Decoriamolo con gli smarties.

 

Chinulille (Ravioloni dolci)

 

Le “Chinulille” sono dolci tipici della mia Regione (Calabria),   fanno bella mostra sulle nostre tavole nelle festività natalizie, sono golosissime  e quelle al cioccolato sono la gioia dei nostri bimbi!

 Foto chiunullle

Ingredienti:

500 gr di farina

100 gr di zucchero semolato

2 uova intere

80 gr di burro o strutto 

100 ml di vermouth

Olio di semi di arachidi per friggere

1 barattolo di marmellata (io mostarda d’uva)

1 barattolo di crema di nocciole (per i bambini)

1 cucchiaino di lievito per dolci

Zucchero a velo

Preparazione:

Versiamo la farina sulla spianatoia e pratichiamo un buco al centro dove inseriamo il burro o lo strutto fuso, il vermouth, lo zucchero, uova leggermente sbattute  prima e infine il lievito

1

lavoriamo l’impasto fino ad ottenere un composto liscio ed elastico

2

Con la macchina della pasta ricaviamo delle strisce non spesse e dopo avere infarinato la spianatoia adagiamole sopra, poi con una tazza o una scodellina di vetro ricaviamo i nostri cerchi di pasta e farciamoli con la marmellata  e con con la crema di nocciole (per i bimbi).

3

 

 

4

 

6

Sigilliamo accuratamente  “le chinulille” con i rebbi della forchetta e friggiamoli in abbondante olio, facciamoli scolare olio in eccesso su della carta da cucina e spolveriamo  con zucchero a velo.

Foto chiunullle

Fichi imbottiti ricoperti di cioccolato

Una vera golosità alla quale non si può resistere e che fa da padrona in questo periodo di festività sulle nostre tavole, sono come le ciliegie “una tira l’altra” !

Fichi al cioccolato

Ingredienti:

1 Kg di fichi secchi

300 gr di gherigli di noci

Scorzette d’ arancia

Cannella

2 o 3 cucchiai di latte

300 gr di cioccolato fondente da copertura

Preparazione:

Apriamo per bene i fichi riempiamoli con  le noci , la scorzetta d’arancia  tagliata a cubettini e un pizzico di cannella

1

Richiudiamoli schiacciandoli bene con le dita

ricopriamo di carta forno una teglia e inforniamoli,  appena cominciano a dorare li togliamo,

2

nel frattempo sciogliamo a bagnomaria il cioccolato con qualche cucchiaio di latte  e un po’ di cannella35

e con una pinza immergiamo i fichi e li adagiamo su della carta forno, lasciamoli in frigo per un ora e poi confezioniamoli come più ci piace.Fichi al cioccolato

 

Turdilli calabresi (ricetta antica)

Il “Turdillo” è un golosissimo dolce della nostra tradizione Calabrese, uno gnocco grande fritto e tuffato nel miele … molto semplici ma di un gusto eccezionale !

 Turdilli foto

Ingredienti:

250 ml di vino moscato

250 ml  olio extra vergine di oliva delicato

50 gr di zucchero semolato

1 cucchiaio di cannella in polvere

Buccia grattugiata di 1 arancia

Farina q.b.  (1/2 kg circa)

Olio di semi di arachidi per friggere

250 gr di miele d’api o di fichi (io quello di fichi)

1 pizzico di sale

Confettini colorati (facoltativi)

Preparazione:

Setacciamo la farina , versiamone più della metà sulla spianatoia e pratichiamo un buco a centro, nel frattempo in un pentolino facciamo bollire l’olio, il moscato ,lo zucchero, la cannella , la buccia dell’arancia grattugiata e il pizzico di sale, facciamo bollire per  dieci minuti e spegniamo. Prima che si raffreddi versiamolo  nel buco che abbiamo praticato e cominciamo ad impastare e aggiungiamo poco alla volta il resto della farina, lavoriamolo fino ad ottenere un impasto morbido.

3

Ricaviamo dei filoncini larghi quando un dito e tagliamoli a pezzi, a questo punto prendiamo l’attrezzino che usiamo per gli gnocchi e strisciando sulla tavoletta otteniamo i nostri “turdilli”, per capirci è uno gnocco grande (in mancanza dell’attrezzino vanno bene i rebbi della forchetta).

4 (1)

Friggiamoli poi in abbondante olio ben caldo, ma poi continuiamo la cottura a fuoco basso fino a quando non saranno dorati e cotti all’interno.

4 (2)

 

Scoliamoli e mettiamoli a perdere l’olio in eccesso su della carta da cucina.

7 (2)

Quando li avremo tutti pronti, in una padella facciamo riscaldare il miele e tuffiamoci i turdilli, man mano che si “ mieleranno”adagiamoli su di un piatto da portata, si possono decorare con i confettini colorati, ma a me piacciono naturali.

7 (1)

 

Turdilli foto

Pesche sciroppate con crema pasticciera alla vaniglia

 

Nella mia dispensa non manca mai un barattolo di pesche sciroppate  preparati in casa o industriali , mi offrono  comunque sempre la possibilità di preparare  all ‘ultimo momento un dessert , questa volta le ho preparate con la crema pasticcera alla vaniglia una vera  bontà!

PESCHE

Ingredienti per la crema pasticciera alla vaniglia:

500 ml di latte intero

150 gr di zucchero

4 tuorli

50 gr di farina

1 bacca di vaniglia         

Per decorare:

Amarene

Zucchero a velo

Procedimento:            

Facciamo bollire il latte con il baccello di  vaniglia  tagliato a metà , nel frattempo in una ciotola sbattiamo le uova con lo zucchero fino a quando non diventeranno spumosi, versiamo un po’ alla volta la farina . Quando il  latte comincia a bollire versiamolo nel composto di uova e con una frusta mescoliamo accuratamente , trasferiamo poi il tutto nella pentola dove abbiamo fatto bollire il latte e con una frusta cominciamo a  mescolare  a fiamma bassa, facciamo bollire qualche minuto e la crema sarà pronta ,trasferiamola in un  recipiente pulito e copriamola con la pellicola per evitare che si formi la crosticina.

Sgoccioliamo le pesche dal loro liquido di conservazione e riempiamole con la crema pasticciera alla vaniglia decoriamo con le amarene e una spolverata di zucchero a velo.

Cullurelli calabresi (ciambelle fritte)

 

Ricetta tipica Calabrese preparata in particolare il giorno dell’Immacolata,   le famiglie   in questo giorno si riuniscono e se ne preparano in grandi quantità, sono delle  ciambelle fritte a base di patate e farina soffici e gustosissime!

 Cullurelli 1

Ingredienti  per circa 20 ciambelle  :

1 kg di farina oo

400 gr di patate pulite

1 cubetto di lievito di birra (vanno bene anche 15 gr)

300 ml di acqua tiepida (utilizziamo quella in cui abbiamo bollito le patate)

15 gr di sale

1 cucchiaino di zucchero

Olio di semi per friggere (2 litri)

 

Preparazione:

Lessiamo le patate e quando sono ancora calde schiacciamole con lo schiacciapatate, sulla spianatoia distribuiamo la farina e le patate, sciogliamo nell’acqua tiepida il lievito e aggiungiamolo all’ impasto, uniamoil sale e lo zucchero.

Lavoriamolo fino ad  ottenere un composto omogeneo e liscio, formiamo poi dei panetti da circa 100 gr e adagiamoli sulla spianatoia infarinata coperti da un canovaccio e una copertina di lana, lasciamolo lievitare finchè non raddoppiano di volume,  due o tre ore circa.

IMG_2531

Ora in una larga e profonda padella mettiamo  a scaldare l’olio quando sarà ben caldo prendiamo i nostri panetti pratichiamo un buco al centro e friggiamoli prima da un lato poi dall’ altro fino a quando non saranno dorati, adagiamoli man mano su della carta da cucina e serviamoli caldi.

IMG_2533

 

Cullurelli 1

 

 

 

 

 

 

Crostata al cacao con crema all’arancia

Golosissima questa crostata alla crema di arance, le scorzette candite la rendono profumatissima e supergolosa!

Crostata al cacao con crema alla arancia

Ingredienti per 8 persone :

400 gr di pasta frolla  la ricetta è  qui

basta solo aggiungere alla ricetta base 30 gr di cacao

Per la crema all’arancia:

5 uova

4 arance ( possibilmente non trattate)

200 gr di zucchero 

125 g di panna fresca

 

Preparazione:

Stendiamo la pasta frolla in uno stampo per crostate da 24 cm, bucarelliamola come sempre  e riempiamola con i legumi secchi. Inforniamo a 180° per 15 minuti, sforniamo e lasciamola raffreddare, Nel frattempo ci prepariamo la crema, in una ciotola sbattiamo le uova con metà dello zucchero uniamo la scorza grattugiata delle arance e poi spremiamole senza buttare le bucce, uniamo il succo al composto, di uova e zucchero e infine la panna, mescoliamo bene il tutto e versiamo la crema ottenuta nella guscio cotto precedentemente. Riinforniamo e cuociamo per altri 30 minuti. Intanto prepariamo la nostra decorazione, tagliamo a julienne le bucce e lasciamole in acqua per mezz’ora, cuociamole poi per 10 minuti e scoliamole. In un pentolino mettiamo lo zucchero rimasto e caramelliamo le bucce giriamole fino a candirle. Io ne ho tuffate un pò nel cioccolato fuso.

 

Dolcetti con mostarda d’uva e noci

 

Dolcetti soffici e gustosi da preparare  per le prossime festività…semplici da realizzare ma di grande effetto ! 

Dolcetti con mostarda d'uva e noci1

 

Per circa 20 dolcetti

400 g rdi pasta frolla (La mia ricetta della pasta frolla la trovate fra le” ricette base”)

300 gr di gherigli di noci

1 vasetto di mostarda d’uva

1 uovo per  spennellare

Procedimento:

Sgusciamo le noci e tritiamole grossolanamente. Stendiamo poi la pasta frolla copriamola con la mostarda d’uva  e cospargiamo le noci. Arrotoliamola su stessa , facendo attenzione a non fare fuoriuscire il ripieno e ricaviamone dei tronchetti. Sistemiamoli su  di una teglia ricoperta di carta forno e spennelliamo con l’uovo sbattuto, inforniamo a 180° per  15/20 fino alla doratura.

 

Desktop

Dolcetti con mostarda d'uva e  noci1

Fagottini di pasta fresca al pecorino con ragù di melanzane

Per gli amanti del pecorino questi fagottini sono il massimo…io li ho mangiati per l a prima volta in un ristorante sulla Costa Ionica, la ricetta naturalmente “top secret”  ma io sono riuscita a prepararli lo stesso con gran successo!

 

Fagottini foto 1

 

Ingredienti per 4 persone:
12 sfoglie di pasta fresca (tipo cannelloni)
500 gr di patate
200 gr di pecorino grattugiato per il ripieno
50 gr da spolverizzare
10 dl di panna da cucina
Erba cipollina
aglio
2 grosse melanzane
Salsa di pomodoro
basilico
Sale e pepe q.b.

Preparazione:
Tagliamo le melanzane a cubetti , saliamole e lasciamole per qualche minuto a perdere il loro amaro, dopo di che friggiamole in abbonante olio fino a renderle croccanti, nel frattempo lessiamo le patate con tutta la buccia ,prepariamoci una salsa di pomodoro fresco con olio aglio e basilico e a fine cottura uniamo le melanzane. Una volta cotte le patate le sbucciamo e passiamo allo schiacciapatate, aggiungiamo il pecorino, l’erba cipollina tagliuzzata, la panna e regoliamo di sale e pepe. Amalgamiamo il tutto fino ad ottenere un composto sodo e profumato. Cuociamo le sfoglie saliamole e lasciamole raffreddare su di un canovaccio da cucina, riempiamole poi con il nostro ripieno e chiudiamo con un filo di erba cipollina. Copriamo con il ragù di pomodoro e melanzane e una generosa spolverata di pecorino, basilico e pepe inforniamo a 180° per 15 minuti.