Cheesecake ai pistacchi di Bronte

Una delle cheesecake più buone che io abbia mai preparato, la ricetta Bimby è veramente buona, ma il sapore straordinaro è dato dal pistacchio di Bronte ,quando scendo giù in Sicilia me ne faccio delle scorte, ma va bene anche altro pistacchio meno conosciuto.

Ingredienti:

Per la base:

300 gr di biscotti integrali

80 gr di burro

40 gr di zucchero di canna

Per la crema:

10 gr di gelatina in fogli

200 gr di panna liquida fresca

100 gr di pistacchi sgusciati

90 gr di zucchero semolato

450 gr di formaggio cremoso

granella di pistacchi q.b.

2 cucchiai di crema di pistacchi

teglia con bordo sganciabile da 20/22

Preparazione:

Mettiamo in ammolo la gelatina in acqua fredda.

Nel boccale inseriamo il burro e sciogliamolo 2 min. a Vel 1, uniamo lo zucchero di canna e biscotti, 10 secondi vel. 7, raccogliamolo il tutto sul fondo e ripetiamo l’operazione. Togliamo dal boccale l’impasto e sistemiamolo nella teglia a cerniera, foderiamo il fondo con carta forno, livelliamolo e teniamo infrigo. Nel boccale pulito montiamo la farfalla e inseriamo la panna fredda, montiamola leggermente 1 min. vel 3, teniamolo da parte in una ciotola. Nel boccale pulito e asciutto mettiamo i pistacchi e tritiamoli 30 secondi vel 6, raccogliamo sul fondo e ripetiamo l’operazione. In un pentolino mettiamo un misurino di acqua scaldaimola e uniamo la gelatina ammollata e srtizzata e sciogliamola per bene, mettiamola nel boccale e facciamo girare 1 min, vel 4. Versiamo il tutto nella ciotola della panna mescolando delicatamente dal basso verso l’alto, uniamo anche i due cucchiai di crema di pistacchi e amalgamiamo per bene, versiamo la crema ottenuta nella teglia dei biscotti e livelliamo, teniamo in frigo per almeo due ore e prima di servire decoriamola come più ci piace.

Io la preparo il giorno prima è ancora più buona.

Il tutto naturalmente si può preparare anche a mano come tutte le cheesecake.

Io la preparo il giorno prima è ancora più buona.

Pubblicità

Funghi rositi al gratin

I funghi rositi sono molto diffusi nel nostro Altopiano Silano, li troviamo in grandi quantità nel periodo autunnale, si possono preparare ottimi piatti dall’antipasto ai primi o conservarli sott’olio e gustarli in qualsiasi momento, la preparazione al gratin è facile e gustosa.

Ti piacerà anche questa:

Teglia di funghi Rositi e patate Silane al forno

Ingredienti:

600 gr di funghi rositi

200 gr di mollica di pane raffermo

prezzemolo q.b.

1 aglio

sale e pepe q.b.

olio extravergine di oliva q.b.

Preparazione:

Puliamo i funghi per bene e sbollentiamoli per qualche minuto, facciamolo scolare. In una ciotola mettiamo la mollica di pane, uniamo l’aglio sminuzzato, il prezzemolo tritato e regoliamo di sale e pepe, mescoliamo bene per insaporirlo. In una teglia mettiamo un filo d’olio e uno starto di pane condito preparato, uno strato di funghi un filo d’olio, continuiamo fino a esaurimento degli ingredienti terminando con il pane, inforniamo a 180° gradi per almemo 20 minuti, fino a quando non vedremo la crosticina dorata.

Dolce zucca e amaretti (senza burro)

Un dolce di una bontà unica, soffice e profumata la si può proporre a fine pranzo, a fine cena a colazione o a merenda sarà sempre un successo

Ti piacerà anche questa:

Torta soffice con zucca pistacchi e gocce di cioccolato

Ingredienti:

200 gr di zucca tagliata a dadini

200 gr di farina 00

130 gr di zucchero

1 bustina di lievito per dolci

gocce di cioccolatao q.b.

1 arancia la scorza

100 gr di amaretti

2 uova

tortiera a cerniera cm 20

Preparazione:

Tagliamo la zucca a dadini e frulliamola fino ad ottenere un crema, in una ciotola lavoriamo i tuorli con lo zucchero dovranno diventare chiari e spumosi, in un’altra ciotola montiamo gli albumi a neve e uniamoli al composto di uova mescolandoli dal basso verso l’alto in modo da non far smontare gli albumi. Setacciamo la farina insieme la lievito e uniamolo al composto, grattugiamo la scorza dell’arancia e uniamo anche questa insieme alla polpa di zucca e mescoliamo. Sbricioliamo gli amaretti grossolanamente e uniamo anche questi insieme alle gocce di cioccolato, mettiamone a seconda dei gusti senza esagerare, amalgamiamo il tutto e versiamo il composto ottenuto nella tortiera da 20 cm con bordo a cerniera.

Forno a 180° per 35 minuti.

Vellutata di zucca

Piatto autunnalle ricco e salutare, facile da realizzare con pochissimi ingredienti, al posto del rosmarino possiamo usare le erbe che più ci piacciono e aggiugere alla vellutata della panna,o altro formaggio cremoso, personaliziamola a seconda dei propri gusti.

Ingredienti:

800 gr di Zucca

2 patate medie

1 scalogno

1 rametto di rosmarino

mousse di phliladelphia

sale e pepe q.b.

olio extravergine di oliva q.b.

crostini al rosmarino

Preparazione:

Puliamo le patate e la zucca e tagliamole a cubetti, in una pentola alta facciamo rosolare lo scalogno affettato, una volta pronto uniamo le patate e la zucca , qualche ago di rosmarino e regoliamo di sale e pepe, copriamo il tutto con l’acqua. Lasciamo cuocere a fiamma alta, poi abbassiamo. Quando le verdure risulteranno morbide, con un minipimer frulliamo il tutto fino a quando non avremo una crema morbida e velllutata. Io ho servito la vellutata di zucca con una mousse di philadelphia, un rametto di rosmarino e i crostini, completiamo con un filo d’olio e volendo una spolverata di pepe nero.

F

Foto web.